La distruzione è ciò che è in medicina

Principale Lenti

Le cellule che compongono i tessuti, gli organi e tutto il corpo umano nel suo insieme hanno il loro ciclo di vita a breve termine. Nuove cellule appaiono, si dividono in diverse fasi. Di conseguenza, le cellule obsolete vengono distrutte e processate dai macrofagi, lasciando il posto a una nuova vita.

Tuttavia, la morte cellulare non è sempre considerata normale. Se la sua distruzione è il risultato di un meccanismo di invecchiamento, la morte cellulare è un processo naturale. Tuttavia, se la loro morte si verifica a causa di influenza esterna (contusione, infezione, ustioni), vi è il rischio di necrosi, cioè la morte di ampie sezioni di tessuto, che sono una delle forme di distruzione biologica.

La definizione di "distruzione"

Se consideriamo il concetto da un punto di vista biologico, la distruzione è un processo di distruzione delle cellule nel corpo, che termina con la loro morte. Questo è un processo completamente normale e naturale in cui le cellule morte si dissolvono e vengono sostituite da nuove, oppure è una patologia accompagnata da infiammazione e morte dei tessuti, con un alto rischio di morte.

In biologia, si distinguono 4 forme di distruzione. Si tratta della morte cellulare, della degradazione della sostanza intercellulare, della necrosi e della decomposizione cadaverica dei tessuti. Tutti questi tipi di distruzione, tranne l'ultima, possono aver luogo sia in un organismo sano che in caso di deviazioni dalla norma. Ad esempio, la morte cellulare e la necrosi del rivestimento dell'utero sono talvolta osservate nelle ragazze e nelle donne in età fertile.

La morte cellulare per apoptosi

Il rinnovamento dei tessuti e dei sistemi di organi è impossibile senza la formazione di nuove cellule che sostituiscono vecchie cellule che non funzionano con la stessa efficacia di prima. Il processo naturale innescato da uno speciale programma biologico in cui si verifica questo aggiornamento è chiamato apoptosi. Lo studio del fenomeno dell'apoptosi è condotto da scienziati di tempi antichi e con grande persistenza, dal momento che, avendo accertato le cause della morte cellulare programmata e il suo decorso, esiste la possibilità di creare un farmaco in grado di prolungare la vita umana.

Poiché l'apoptosi è una distruzione che coinvolge il processo di rinnovamento di gruppi di cellule e di tutto l'organismo, senza la morte cellulare è impossibile aggiornare il principale rappresentante del tessuto connettivo: il sangue. La distruzione delle cellule è accompagnata dal processo opposto: la rigenerazione. Ogni giorno c'è un aggiornamento dei neutrofili. Anche milioni di cellule della pelle muoiono. Anche gli enterociti che formano le pareti dell'intestino tenue vengono regolarmente aggiornati.

Solo le vecchie cellule non sono sempre suscettibili alla morte. Esiste una cosa come l'interazione intercellulare, la cui essenza sta nella dipendenza di un gruppo di cellule da un altro. Ad esempio, la rimozione dei testicoli porta alla distruzione delle cellule della prostata. La rimozione della ghiandola pituitaria del cervello porta alla distruzione delle cellule surrenali. Il processo di distruzione inizia quando la cellula smette di ricevere segnali sotto forma di fattori trofici.

Necrosi. Morte cellulare

Il processo di apoptosi è caratterizzato dal fatto che la cellula viene prima compressa, il suo nucleo è frammentato e quindi si divide in diversi corpi apoptotici, che vengono successivamente digeriti dai macrofagi o assorbiti da cellule sane. Il processo di infiammazione per l'apoptosi non è tipico.

Un quadro completamente diverso viene osservato con necrosi. La distruzione della cellula in questo caso non è un processo naturale, ma è causata da una mancanza di ossigeno e sostanze nutritive, o da un effetto esterno traumatico (infezioni, ustioni chimiche, congelamento). Una cellula che muore per necrosi si gonfia nel primo stadio a causa dell'irrigazione. Più in là il citoplasma si ossida, tutti i componenti interni si dissolvono gradualmente, si formano veleni. Dopo che il citoplasma si rompe, la sostanza morta viene versata nello spazio extracellulare.

La necrosi è caratterizzata dal fatto che colpisce un numero enorme di cellule, c'è una massiccia distruzione di tessuti. Nelle aree colpite inizia un processo infiammatorio che copre tutti i grandi spazi. La medicina moderna affronta gli stadi leggeri della necrosi con l'aiuto di antisettici, antibiotici e varie procedure. Sfortunatamente, nei casi più gravi, solo l'amputazione dell'area interessata può aiutare il paziente.

Quali organi sono soggetti a distruzione?

Ogni cellula del corpo umano esiste all'interno del programma, che include il processo di autodistruzione. Prima o poi si verifica in ogni cellula, formando tessuto, in qualsiasi organo ed è sicuro se è naturale.

Tuttavia, la distruzione è spesso un processo patologico che porta alla distruzione della capacità lavorativa degli organi e di tutte le attività della vita in generale, rappresentando in alcuni casi un pericolo mortale. I polmoni, gli occhi, i genitali femminili e, più raramente, la ghiandola tiroidea sono più spesso soggetti al processo patologico di distruzione.

Polmoni. Morte dei tessuti

Una malattia infettiva come la polmonite, che è un'infiammazione del tessuto polmonare, può portare a problemi più gravi per la salute umana, con conseguenze estremamente negative. Se il paziente non riceve cure mediche professionali, la polmonite si riversa nella distruzione graduale dei polmoni, che nel 10% dei casi si conclude con la morte.

La distruzione del tessuto polmonare è preceduta dalla prima fase di distruzione dei polmoni: una polmonite massiva caratterizzata da un'elevata temperatura corporea, dolore nella parte interessata dei polmoni, respiro sibilante e mancanza di respiro. Durante il cambio di fase, i sintomi si calmano temporaneamente, il paziente si sente bene.

Se la polmonite si sviluppa ulteriormente, allora si manifesta il secondo stadio: cambiamenti direttamente distruttivi nei polmoni. In questo momento, le loro cellule muoiono per necrosi, si formano cavità purulente. Sullo sfondo di alte temperature febbrili, il paziente inizia a espellere la sostanza purulenta fetida, che tuttavia gli consente di sentirsi meglio. Se l'intervento chirurgico e il drenaggio non vengono eseguiti in questo momento, la rottura del tessuto polmonare diventerà inevitabile.

Ghiandola tiroide Tiroidite fibrosa

Per quanto riguarda la ghiandola tiroidea, il processo di distruzione procede senza distruggere le cellule che formano le ghiandole. Invece della morte delle cellule che compongono il tessuto tiroideo, vengono trasformate in tessuto connettivo, più denso e rigido, che stringe i muscoli e i vasi adiacenti. Una delle possibili cause del cambio di tessuto è un'infezione virale. Vale la pena notare che la tiroidite fibrosa nella pratica medica è piuttosto rara e soprattutto nelle donne.

La distruzione della ghiandola tiroidea si manifesta in sensazioni dolorose durante la deglutizione, simile alla sensazione che un nodulo sia bloccato in gola. I sintomi aumentano gradualmente: il tessuto fibroso aumenta così tanto da comprimere gli organi digestivi e le corde vocali, portando a difficoltà di respirazione e perdita della voce. Il trattamento della tiroidite viene eseguito mediante chirurgia e farmaci.

Distruzione dell'utero

In questo caso, la distruzione non costituisce la morte cellulare in sé, ma piuttosto è un processo di rimozione del tessuto doloroso con vari metodi. Il rivestimento uterino è soggetto alla comparsa di focolai patologici su di esso, che vengono rimossi dalla distruzione delle cellule che li formano.

Diversi metodi possono essere utilizzati per l'intervento: cauterizzazione e congelamento, uso di prodotti chimici, onde radio, laser. In relazione alla membrana mucosa dell'utero, la distruzione è un processo che attiva il processo infiammatorio, fornendo una rigenerazione accelerata dell'area interessata. Di solito ci vogliono dalle 4 alle 6 settimane.

Distruzione vetrosa

In oftalmologia, il vitreo è un fluido chiaro che occupa l'intero spazio del bulbo oculare tra la lente e la retina. A causa di cambiamenti legati all'età, miopia progressiva, questo fluido può diventare torbido, il che porta alla comparsa di "mosche volanti": un fluido solidificato che segue il movimento dell'occhio del paziente.

Tale distruzione dell'occhio non porta conseguenze estremamente negative e, in linea di principio, non viene trattata. Il liquido torbido rimane nell'organo visivo, senza causare molta disagio alla persona. Se ti è stata diagnosticata una tale distruzione - come trattarla? L'oftalmologo prescrive di solito gocce, procedure speciali, vitamine e esercizi per gli occhi, per finire su questo. In casi particolarmente avanzati, il corpo vitreo viene rimosso e sostituito con soluzione fisiologica. Tale procedura chirurgica è pericolosa, quindi l'operazione è prescritta solo in casi gravi.

Conclusione generale

La distruzione è un processo di morte cellulare che ha due varianti: apoptosi (morte naturale programmata) e necrosi (morte cellulare dovuta a influenze esterne). La condizione patologica è caratterizzata da lesioni di interi tessuti, un processo infiammatorio.

La distruzione di cellule e tessuti, come risultato, si osserva nella polmonite, cambiamenti nella qualità del tessuto nella tiroidite fibrosa. Inoltre, la distruzione può essere un processo di distruzione deliberata di cellule in varie patologie mediante cauterizzazione, congelamento o sostanza chimica.

Che cos'è la distruzione in medicina?

La parola "distruzione" ha un'origine latina e si distingue per i suoi molteplici significati.

Nel senso più ampio, si tratta di distruzione, distruzione, violazione della solita struttura dell'oggetto, della sua integrità. In una comprensione più ristretta, distruzione significa un complesso di concetti, varie deviazioni. Quindi, può essere un danno (tessuti, ossa, organi), questa interpretazione è usata in medicina; queste possono essere deviazioni nel comportamento di una persona (concetto psicologico), decadenza (un termine peculiare all'arte). Parlare della distruzione dei polimeri implica una violazione dell'integrità della loro struttura.

Nozione di distruzione

La comprensione iniziale che ci sono certe forze in una persona, finalizzate alla distruzione di entrambi gli oggetti del mondo circostante e di se stesso, ha origine nella mitologia antica. Quindi il termine ha sperimentato un ripensamento molto ampio in filosofia e psicologia. Nelle opere dei grandi psicologi del passato, la distruzione ha ricevuto sinonimi: "attrazione aggressiva", uno dei lati della libido, finalizzato alla distruzione. La distruzione è diventata uno degli elementi dell'ambivalenza del mondo interiore umano, menzionato da Blair.

Introducendo nella scienza la comprensione del bipolarismo della natura umana, lo psichiatra austriaco V. Shtekel delineò il desiderio di morte inerente a ogni individuo, implicando la distruttività. Lo scienziato ha chiamato questo istinto di morte "Thanatos".

Comprensione moderna

Nel suo stato attuale, il termine è multivalore. Prima di tutto, il concetto è usato nelle attività dell'individuo relative al lavoro e alla carriera. Eseguendo i loro doveri, ogni persona subisce alcuni cambiamenti nella sua personalità. Da un lato, la professione dà la possibilità di acquisire nuove conoscenze, la formazione di capacità e abilità utili anche per la vita di tutti i giorni, questo aiuta lo sviluppo personale.

Tuttavia, è un lavoro che è distruttivo per una persona, influenzando negativamente la sua condizione mentale e fisica. Quindi, se una persona è costretta a eseguire le stesse azioni per diversi anni, ciò contribuisce a una deviazione distruttiva. Potresti notare che la personalità cambia simultaneamente in due direzioni opposte.

Quando un individuo accumula cambiamenti negativi come risultato del processo di lavoro, è consuetudine parlare di distruzione professionale.

Distruzione in medicina e biologia

La distruzione biologica è la distruzione di cellule e tessuti del corpo. In questo caso, ci sono due opzioni:

Le forme di distruzione in biologia sono le seguenti:

  • morte cellulare;
  • degradazione della sostanza intercellulare;
  • necrosi (distruzione tissutale);
  • in un cadavere: la decomposizione dei tessuti.

In medicina, spesso vengono condotti studi sulla distruzione ossea. Perché questo processo è pericoloso?

  1. Riduce la densità ossea.
  2. Li rende più fragili.
  3. Provoca modificazioni (deformazione) e distruzione del tessuto osseo.
  4. In precedenza, il tessuto osseo integrale perde la sua struttura, le sue parti sono sostituite da patologie: tumori, granulazioni, lipidi, pus.

Spesso il processo continua per un tempo molto lungo, solo in un numero molto limitato di casi possiamo parlare di tassi di distruzione accelerati. Per determinare la presenza di cambiamenti distruttivi, differenziarli dall'osteoporosi aiuta la tecnica delle radiografie: le immagini vedranno chiaramente i difetti ossei.

Le cause della distruzione del tessuto osseo nelle persone sono diverse: si tratta di disturbi nutrizionali, carenze nutrizionali nel cibo, problemi di igiene personale e varie malattie (in particolare le malattie croniche delle ghiandole endocrine). La patologia può anche essere causata da menopausa, sottopeso e considerevole esercizio fisico. Per le persone di età, il processo di distruzione è più veloce, motivo per cui è molto più difficile recuperare da una frattura che non da giovane.

Patologie simili delle seguenti ossa sono più comuni:

La distruzione delle ossa del cranio si fa sentire periodici mal di testa, dolore alle orecchie, scarsa mobilità. Se la complicazione si sposta alla colonna vertebrale, la persona smette di muoversi.

La distruzione dell'osso frontale può essere causata da fratture o tumori. La ragione principale per la distruzione delle ossa della mascella - cancro, sarcoma.

La distruzione del tessuto osseo del dente può causare malocclusione, cattive abitudini, ridotta igiene orale. Le più comuni malattie come la parodontite (che porta alla distruzione di tutti i tessuti dei denti) e la malattia parodontale.

C'è anche un grande pericolo nella distruzione della colonna vertebrale, può causare alterazioni della postura e complicanze durante il movimento e può causare capacità limitate. Spesso, i pazienti, indipendentemente dall'età, possono avere emangioma spinale - un tumore benigno. Si sviluppa a causa di disturbi nella struttura dei vasi sanguigni di natura congenita, pertanto, con carichi aumentati su una vertebra indebolita, si verifica un'emorragia che porta alla distruzione del tessuto osseo. Nei fuochi della lesione hanno origine coaguli di sangue e si formano vasi difettosi in tessuto danneggiato. Pertanto, quando si ricaricano, le navi scoppiano di nuovo, il che porta alla comparsa di emangioma.

Il miglior trattamento è la prevenzione, quindi, al fine di ridurre il rischio di distruzione, le seguenti misure dovrebbero essere prese in anticipo:

  • Seguire la dieta, fornire la dieta quotidiana con la giusta quantità di vitamine e sostanze nutritive, assicurarsi di usare olio di pesce.
  • Non dimenticare di esercizi fisici regolari, ma moderati: ginnastica, nuoto, in estate - una bicicletta, badminton, in inverno - sci.
  • Ridurre (e meglio - eliminare) cattive abitudini.
  • Contatta uno specialista per un massaggio tonificante.

Se trovi i primi sintomi, dovresti consultare un medico, ignorando la malattia e l'autotrattamento sono ugualmente distruttivi.

Distruzione in oftalmologia

Il termine "distruzione" ha trovato applicazione in oftalmologia, in particolare, è la distruzione del corpo vitreo. La patologia si verifica abbastanza spesso, le sue caratteristiche principali sono "macchie" e "ragnatele" costanti che lampeggiano davanti ai vostri occhi. Questa malattia è una violazione dello stato usuale dell'occhio vitreo: ispessimento delle fibre, increspature, liquefazione.

La distruzione inizia dal fatto che in questa parte degli occhi cominciano a formarsi i vuoti e dal tempo a crescere. Con un aumento significativo della rete di tali vuoti, pieni di fibre intrecciate e ricoperte di vegetazione, stiamo parlando di distruzione filamentosa - un intero "fascio" di fili particolari "galleggia" davanti agli occhi del paziente. Spesso i pazienti affrontano questo problema, aterosclerosi e problemi vascolari portano a una complicazione della malattia.

Un'altra forma di distruzione dell'occhio è la presenza di piccole gocce d'oro o d'argento, che sono associate alla deposizione di microparticelle di colesterolo nel corpo vitreo. Quando muovono gli occhi, si muovono anche, creando l'apparenza di pioggia.

Le cause di questa patologia sono varie:

  • cambiamenti nella struttura dell'occhio, che si verificano con l'età;
  • infiammazione cronica dell'occhio;
  • malattia vascolare;
  • diabete e altre malattie;
  • lesioni (sia dell'occhio stesso, sia della testa, del collo);
  • cambiamenti nel corpo della donna durante la gravidanza;
  • stress regolare;
  • condizione della distrofia;
  • aterosclerosi cervicale.

I seguenti sintomi aiuteranno a riconoscere la malattia:

  • Sfarfallio costante davanti agli occhi di difetti ottici: "mosche", macchie, opacità, punti, grani.
  • Sono particolarmente evidenti su uno sfondo bianco con una buona illuminazione.
  • Possedere una forma stabile.

Se, oltre a tali punti, si osserva anche un fulmine, questo può essere un sintomo di complicanza della distruzione dovuta al distacco del corpo vitreo. Pertanto, è importante non ritardare la visita allo specialista. Un trattamento tempestivo aiuterà ad evitare conseguenze così gravi come la rimozione del corpo vitreo.

Anche la prevenzione della distruzione è importante, per cui occorre evitare l'affaticamento degli occhi, vitamine e sostanze nutritive che devono essere consumate, condurre uno stile di vita sano, essere più freschi all'aria aperta.

La distruzione non è una frase, che si tratti di distruzione ossea o problemi oftalmologici. La cosa principale è non iniziare la malattia nella speranza che "se ne vada da sola", ma contattare prontamente uno specialista esperto e iniziare il trattamento.

distruzione

1. Piccola enciclopedia medica. - M.: Enciclopedia medica. 1991-1996. 2. Primo soccorso. - M.: La grande enciclopedia russa. 1994 3. Dizionario enciclopedico di termini medici. - M.: enciclopedia sovietica. - 1982-1984

Guarda cosa "Destruction" è in altri dizionari:

DISTRUZIONE - (Latino, da destruere a rovina). Rovina, decadenza, desolazione. Dizionario di parole straniere incluso nella lingua russa. Chudinov, AN, 1910. DISTRUZIONE [latino. destructio] distruzione, rottura della normale struttura di ciò che l. Dizionario di straniero...... Dizionario di parole straniere della lingua russa

DISTRUZIONE - (Latino destructio) violazione, distruzione della normale struttura di qualcosa (ad esempio, distruzione di polimeri)... Grande Dizionario Enciclopedico

distruzione - distruzione meccanica, disintegrazione, distruzione Dizionario di sinonimi russi. distruzione n., numero di sinonimi: 4 • distruzione meccanica (1) •... Dizionario di sinonimi

distruzione - e, w. distruzione, lui. Dectruktion <Lat. Destructio. spec. Distruzione, violazione della normale struttura di cui n. Sklyarevskaya 1998. Sotto le spoglie dell'internazionalismo, ha inizio il processo di denazionalizzazione della cultura, la sua distruzione. LG 22. 2.1989....... Il dizionario storico dei gallicismi della lingua russa

DISTRUZIONE - distruzione dei polimeri delle loro molecole sotto l'azione di calore, ossigeno, luce, stress meccanici, ecc. A seguito della distruzione (che si verifica durante lo stoccaggio, l'elaborazione e il funzionamento) cambiano molte proprietà dei polimeri e spesso diventano...... Dizionario Enciclopedico di grandi dimensioni

DISTRUZIONE - (dal latino Destructio distruzione) violazione della struttura, i rapporti economici e industriali esistenti nell'economia, il collasso, il collasso dell'economia. Raizberg B.A., Lozovskiy L.Sh., Starodubtseva EB. Dizionario economico moderno. 2 ed., Corr. M... Dizionario economico

DISTRUZIONE - (Destruktion) è uno dei concetti centrali dell'ontologia fondamentale di Heidegger. Il concetto di "D." è usato da Heidegger in contrasto con la filosofia iniziale di Husserl e, in particolare, con il metodo della riduzione fenomenologica. Mentre fenomenologico...... Storia della filosofia: Enciclopedia

La DISTRUZIONE è uno dei concetti centrali dell'ontologia fondamentale di Heidegger. Il concetto di D. è usato da Heidegger in contrasto con la filosofia iniziale di Husserl e, in particolare, con il metodo della riduzione fenomenologica. Mentre la riduzione fenomenologica è...... Il più nuovo dizionario filosofico

distruzione - una violazione, la distruzione della struttura normale. (Fonte: "Microbiology: glossario dei termini", N. Firsov, M: Drofa, 2006)... Dizionario di Microbiologia

DISTRUZIONE - (dal latino Destructio ruffle) Inglese. la distruzione; esso. Destruktion. La distruzione della struttura esistente del sistema, del fenomeno, del processo, che porta alla perdita delle loro funzioni. Antinazi. Enciclopedia della sociologia, 2009... Enciclopedia della sociologia

Distruzione: la distruzione della struttura di ciò che, per esempio. D. la superficie terrestre o D. polimeri. Di conseguenza, D. molte proprietà dei polimeri cambiano e spesso diventano inadatte all'uso. Modo efficace per proteggere i polimeri dall'introduzione di D....... Enciclopedia russa sulla protezione del lavoro

Che cos'è la distruzione in medicina?

La distruzione del tessuto osseo è un segno che indica una patologia pronunciata nel corpo che può influire negativamente sul decorso delle malattie associate. In medicina, questo processo è noto come distruzione ossea. Nel processo di distruzione (distruzione), l'integrità del tessuto osseo è compromessa, che viene sostituita da formazioni patologiche quali tumori, lipidi, alterazioni degenerative e distrofiche, granulazioni, emangiomi dei corpi vertebrali. Questa condizione porta ad una diminuzione della densità ossea, un aumento della loro fragilità, deformazione e distruzione completa.

Caratteristiche della distruzione ossea

La distruzione è il processo di distruzione della struttura ossea con la sua sostituzione con tessuto tumorale, granulazioni, pus. La distruzione dell'osso avviene raramente a un ritmo accelerato, nella maggior parte dei casi questo processo è piuttosto lungo. Spesso, la distruzione è confusa con l'osteoporosi, ma, nonostante il costante fatto di distruzione, questi due processi presentano differenze significative. Se durante l'osteoporosi, il tessuto osseo viene distrutto con la sostituzione di elementi simili all'osso, cioè sangue, grasso, tessuto osteoide, quindi durante la distruzione, il tessuto patologico viene sostituito.

Radiografia: un metodo di ricerca che consente di riconoscere i cambiamenti ossei distruttivi. In questo caso, se durante l'osteoporosi nelle immagini si possono vedere diffuse chiazze di chiarimenti che non hanno confini chiari, allora i fuochi distruttivi saranno espressi sotto forma di un difetto osseo. Nelle fotografie, tracce fresche di distruzione hanno contorni irregolari, mentre i contorni dei vecchi fuochi, al contrario, appaiono densi e uniformi. La distruzione del tessuto osseo non procede sempre nello stesso modo, differiscono per forma, dimensioni, contorni, reazione dei tessuti circostanti, così come la presenza di ombre all'interno dei fuochi distruttivi e il numero di focolai.

Nel corpo umano, la distruzione delle ossa del dente, dei corpi vertebrali e di altre ossa è spesso nota come conseguenza della malnutrizione, della mancanza di igiene, dello sviluppo dell'emangioma e di altre malattie associate.

Perché un dente si schianta?

Le malattie dei denti appartengono alla patologia, che è accompagnata dalla distruzione del tessuto osseo. Tra le varie malattie del dente che causano cambiamenti distruttivi nel tessuto osseo, la malattia parodontale e la parodontite sono considerate le più comuni.

Con la parodontite, la distruzione di tutti i tessuti parodontali, compresa la gomma, il tessuto osseo degli alveoli, si verifica la stessa parodontale. Lo sviluppo della patologia provoca la microflora patogena, che penetra nella placca del dente e nella gengiva che la circonda. L'infezione si trova nella placca, abitata da batteri gram-negativi, spirochete e altri microrganismi.

L'attività della microflora negativa provoca i seguenti fattori:

  • problemi di morso;
  • cattive abitudini;
  • protesi dentarie;
  • dieta malsana;
  • accorciare il frenulo della lingua e delle labbra;
  • inosservanza dell'igiene orale;
  • cavità cariate situate vicino alle gengive;
  • disturbo da contatto interdentale;
  • patologie parodontali congenite;
  • malattie comuni.

Tutti questi fattori sono le cause della parodontite e contribuiscono all'attivazione della microflora patogena, che influisce in modo particolarmente negativo sull'attaccamento del dente alla gengiva.

Il processo di carie in parodontite

La parodontite è una malattia in cui si verifica la distruzione delle articolazioni del tessuto e delle gengive dei denti con la formazione di tasche parodontali.

La patologia causa cambiamenti distruttivi nei tessuti ossei del parodont e dei processi alveolari. Lo sviluppo della forma acuta della malattia è causato da enzimi che influenzano negativamente la comunicazione intercellulare dell'epitelio, che diventa sensibile e permeabile. I batteri producono tossine che causano danni alle cellule, la principale sostanza, le formazioni del tessuto connettivo e le reazioni umorali immunitarie e cellulari. Lo sviluppo del processo infiammatorio nelle gengive porta alla distruzione dell'osso degli alveoli, la formazione di serotonina e istamina, che colpiscono le membrane cellulari dei vasi sanguigni.

La tasca parodontale è formata a causa della distruzione dell'epitelio, che cresce nei tessuti connettivi situati a un livello inferiore. Con un'ulteriore progressione della malattia, il tessuto connettivo attorno al dente inizia a degradarsi gradualmente, provocando contemporaneamente la formazione di granulazione e distruzione del tessuto osseo degli alveoli. Senza un trattamento tempestivo, la struttura del dente potrebbe crollare completamente, il che comporterebbe la perdita graduale di tutti i denti.

Cambiamenti spinali distruttivi

La distruzione ossea è un processo pericoloso, il cui sviluppo ulteriore deve essere prevenuto ai primi segni di patologia. I cambiamenti distruttivi influenzano non solo il tessuto osseo del dente, senza un trattamento appropriato, possono diffondersi ad altre ossa nel corpo. Ad esempio, a seguito dello sviluppo della spondilite, degli emangiomi, i cambiamenti distruttivi influenzano la colonna vertebrale nel suo complesso oi corpi vertebrali separatamente. La patologia della colonna vertebrale può portare a conseguenze indesiderabili, complicazioni, perdita parziale o totale della mobilità.

La spondilite - una malattia di natura cronicamente infiammatoria, è un tipo di spondilopatia. Nel processo di sviluppo della malattia, si nota la patologia dei corpi vertebrali, la loro distruzione, che minaccia di deformare la colonna vertebrale.

La spondilite specifica e aspecifica si incontra. Spondilite specifica provoca varie infezioni che entrano nel sangue e con il suo aiuto si diffondono in tutto il corpo, influenzando le ossa e le articolazioni nel suo percorso. Gli agenti patogeni infettivi includono i microbatteri:

  • la tubercolosi;
  • la sifilide;
  • gonoreyny gonococco;
  • E. coli;
  • streptococco;
  • trichomonas;
  • Staphylococcus aureus;
  • patogeni del vaiolo, tifo, peste.

A volte una malattia può provocare cellule fungine o reumatismi. Spondilite aspecifica si verifica come spondilite purulenta ematogena, spondilite anchilosante o spondiloartrosi anchilosante.

Indipendentemente dalla causa dello sviluppo della malattia, il trattamento deve iniziare immediatamente dopo la diagnosi.

Spondilite - la causa dello sviluppo della distruzione dei corpi vertebrali

Nella spondilite tubercolare, i corpi vertebrali delle regioni cervicale e toracica sono interessati. La patologia porta allo sviluppo di singoli ascessi purulenti, tagli, paralisi spesso irreversibile degli arti superiori, formazione di una gobba appuntita, deformità toracica, infiammazione del midollo spinale.

Nella spondilite della brucellosi, i corpi vertebrali lombari sono colpiti. La distruzione a piccola focale dei corpi ossei delle vertebre è annotata sui raggi X. Utilizzato per la diagnosi della ricerca sierologica.

La spondilite sifilitica è una patologia rara che colpisce le vertebre cervicali.

Nella forma tifoidea della patologia, sono colpiti due corpi vertebrali adiacenti e il disco intervertebrale che li connette. Il processo di distruzione nel settore toracolombare e lombosacrale avviene rapidamente, con la formazione di focolai multipli purulenti.

La sconfitta del periostio dei corpi vertebrali nella regione toracica si verifica con spondilite actinomicotica. Con lo sviluppo della patologia formata da focolai purulenti, la fistola del punto, ha segnato il rilascio di sostanze biancastre, la distruzione del tessuto osseo.

A causa di una lesione spinale, si può sviluppare una spondilite asettica, che causa l'infiammazione del midollo spinale. La patologia è pericolosa perché può essere asintomatica per molto tempo. In questo caso, i pazienti sulla distruzione della colonna vertebrale possono apprendere con un ritardo quando la vertebra diventa a forma di cuneo e la necrosi si verifica nella colonna vertebrale.

Cos'è l'emangioma spinale?

La distruzione è una patologia che può colpire sia i tessuti molli che le ossa e gli emangiomi dei corpi vertebrali sono spesso osservati nei pazienti.

L'emangioma è una neoplasia benigna di natura benigna. Lo sviluppo dell'emangioma può verificarsi nell'uomo, indipendentemente dall'età. Spesso la patologia si verifica nei bambini a causa di uno sviluppo anormale dei vasi sanguigni nel periodo embrionale.

Di solito, non vi è alcun evidente disturbo da parte del tumore appena formato, dal momento che non mostra alcun sintomo, ma questo dipende dalla sua dimensione e posizione. Disagio, alcune anomalie nella funzione degli organi interni, varie complicazioni possono causare lo sviluppo di emangioma nei padiglioni auricolari, reni, fegato e altri organi.

Nonostante il tumore sia una neoplasia benigna, nei bambini c'è una crescita accelerata della larghezza e della profondità dei tessuti molli senza metastasi. Esistono emangiomi della mucosa, tessuti interni e ossei (emangioma vertebrale).

Gli emangiomi dei corpi vertebrali nei bambini sono estremamente rari. Si sviluppano a causa dell'inferiorità congenita della struttura dei vasi sanguigni. Quando un carico maggiore cade sulla vertebra interessata, si verifica un'emorragia, attivando il lavoro delle cellule che distruggono il tessuto osseo, così i corpi vertebrali vengono distrutti. Coaguli di sangue (coaguli di sangue) si formano nel sito della lesione, e nuovi vasi, ancora inferiori, appaiono nel sito del tessuto osseo distrutto. Con un nuovo carico sulla parte danneggiata della colonna vertebrale, scoppiano di nuovo, si verifica un'emorragia. Tutti questi processi uno ad uno portano alla formazione di emangioma dei corpi vertebrali.

Trattamento per l'emangioma

Nei bambini, l'emangioma del tegumento esterno è più comune degli organi interni o della colonna vertebrale. A seconda della struttura del tumore, la patologia è:

La neoplasia tumorale non influisce sull'ulteriore sviluppo del bambino, sembra un difetto estetico. Ma dal momento che i tumori tendono a crescere rapidamente, i medici raccomandano continuamente di monitorare le sue condizioni, in caso di crescita attiva, sarà necessario un trattamento immediato. Per questi scopi viene utilizzato:

  • criochirurgia;
  • indurimento;
  • moxibustione;
  • intervento chirurgico

Uno dei metodi più efficaci è considerato criodistruzione - rimozione di emangiomi capillari superficiali, che si verificano più spesso nei bambini. Questo metodo può essere utilizzato con la crescita tumorale attiva. Non può essere usato per il trattamento di emangiomi cavernosi o combinati, perché la pelle può rimanere tracce di brutte cicatrici. La criodistruzione è un metodo per rimuovere un tumore usando azoto liquido, che distrugge la sua struttura. Per la completa rimozione della neoplasia, è necessario sottoporsi a tre sedute di trattamento, dopodiché i tessuti della pelle danneggiati riprenderanno a riprendersi.

I cambiamenti distruttivi nel tessuto osseo sono una patologia che richiede una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato. Un tale approccio alla patologia aiuterà ad evitare molte malattie del sistema scheletrico e complicazioni in futuro.

Cos'è la distruzione delle ossa?

I cambiamenti nella struttura ossea possono essere funzionali (fisiologici) e patologici.

La ristrutturazione fisiologica della struttura ossea si verifica quando appaiono nuove condizioni funzionali che alterano il carico su un singolo osso o parte dello scheletro. Ciò include la ristrutturazione professionale, così come la ristrutturazione causata da cambiamenti nello stato statico e dinamico dello scheletro durante l'inattività, dopo le amputazioni, durante le deformità traumatiche, con anchilosi, ecc. La nuova architettura dell'osso appare in questi casi come risultato della formazione di nuove travi ossee e della posizione delle loro nuove linee di forza, nonché del riassorbimento di vecchie travi ossee, se cessassero di prendere parte alla funzione.

La ristrutturazione patologica della struttura ossea si verifica quando vi è uno squilibrio nella creazione e nel riassorbimento del tessuto osseo causato dal processo patologico. Pertanto, l'osteogenesi in entrambi i tipi di ristrutturazione è fondamentalmente la stessa: i raggi ossei si dissolvono (collassano) o ne formano di nuovi. La ristrutturazione patologica della struttura ossea può essere causata da vari processi: trauma, infiammazione, distrofia, tumori, disturbi endocrini, ecc.

I tipi di aggiustamento patologico sono:

Oltre ai cambiamenti patologici nella struttura ossea dovrebbe essere attribuito alla violazione della sua integrità durante la frattura.

L'osteoporosi è un rimodellamento osseo patologico, in cui vi è una diminuzione del numero di fasci ossei per unità di volume dell'osso.
Il volume osseo nell'osteoporosi rimane invariato se la sua atrofia non si verifica (vedi sopra). I fasci ossei scomparsi vengono sostituiti da normali elementi ossei (al contrario della distruzione): tessuto adiposo, midollo osseo e sangue. Le cause dell'osteoporosi possono essere sia fattori funzionali (fisiologici) che processi patologici.

Immagine a raggi X dell'osteoporosi. Il numero di fasci ossei diminuisce, il disegno di una sostanza spugnosa diventa a loop elevato, a causa di un aumento degli spazi tra i raggi; lo strato corticale diventa più sottile, diventa non rivestito, ma a causa di un aumento dell'osso trasparente totale, i suoi contorni sembrano stressati. La seghettatura endostale dovuta al riassorbimento della superficie ossea interna può essere osservata in condizioni accompagnate da un aumento del metabolismo osseo.

Il riassorbimento osseo intracorticale può portare a bande e tunneling lineari, principalmente nella zona subendostale. Questi cambiamenti sono stati osservati in varie condizioni metaboliche con aumento del metabolismo osseo, come iperparatiroidismo, osteomalacia, osteodistrofia renale e osteoporosi dovuta all'immobilizzazione o nella sindrome simpatica distrofica, ma anche nell'osteoporosi postmenopausale, ma non osservata in malattie con basso metabolismo osseo, come ad esempio senile osteoporosi.

Nel riassorbimento osseo subperiostale, i bordi della placca ossea esterna sono "lavati", e questo è più pronunciato nelle malattie ad alto metabolismo osseo, più spesso nell'iperparatiroidismo primario o secondario, ma può essere osservato anche in altre malattie.

Negli stadi successivi dell'osteoporosi, lo strato corticale è solitamente molto sottile con superfici endostali lisce.

Il tessuto osseo trabecolare risponde ai cambiamenti metabolici più velocemente del tessuto osseo corticale.

Si ritiene che almeno il 20-40% della massa ossea dovrebbe essere perso in modo che una riduzione della densità ossea potrebbe diventare visibile con la radiografia tradizionale della colonna toracica e lombare, per le mani quando valutata da un radiologo esperto, questa cifra è

Per la natura della mappatura delle ombre, l'osteoporosi può essere uniforme (osteoporosi diffusa) e irregolare (osteoporosi a chiazze). L'osteoporosi maculata si verifica di solito nei processi acuti e successivamente il più delle volte diventa diffusa. L'osteoporosi diffusa è caratteristica dei processi cronici. Inoltre, vi è la cosiddetta osteoporosi ipertrofica, in cui una diminuzione del numero di fasci ossei è accompagnata dal loro ispessimento. Ciò è dovuto al riassorbimento di fasci ossei non funzionanti e ipertrofia di quelli che si trovano lungo nuove linee di forza. Tale ristrutturazione si verifica con anchilosi, fratture fuse in modo improprio, dopo alcune operazioni sullo scheletro.

La prevalenza dell'osteoporosi può essere

  • locale o locale;
  • regionale, ad es. occupando qualsiasi regione anatomica (il più delle volte l'area articolare);
  • comune - in tutto l'arto;
  • generalizzato o sistemico, vale a dire coprendo l'intero scheletro.

L'osteoporosi è un processo reversibile, tuttavia, in condizioni avverse, può trasformarsi in distruzione (vedi sotto).

L'osteosclerosi è un rimodellamento osseo patologico, in cui vi è un aumento del numero di fasci ossei per unità di volume dell'osso. Allo stesso tempo, gli spazi inter-gully vengono ridotti fino a scomparire completamente. Così, l'osso spugnoso si trasforma gradualmente in un compatto. A causa del restringimento del lume dei canali vascolari intraossei, si verifica un'ischemia locale, tuttavia, a differenza dell'osteonecrosi, non vi è una cessazione completa dell'afflusso di sangue e l'area sclerotica si trasforma gradualmente nell'osso immodificato.

L'osteosclerosi, a seconda dei motivi per causarlo, può essere

  • fisiologico o funzionale (nelle aree di crescita ossea, nelle cavità articolari);
  • sotto forma di varianti e anomalie dello sviluppo (insula compacta, osteopoikilia, malattia del marmo, melorestosi);
  • patologico (post-traumatico, infiammatorio, reattivo per tumori e distrofie, tossico).

L'immagine a raggi X dell'osteosclerosi è caratterizzata da una struttura a foglia piccola, gobecolare grossolana della sostanza spugnosa, fino a quando scompare la struttura reticolare, ispessimento dello strato corticale dall'interno (enostosi), restringimento del canale midollare, a volte per completarne la chiusura (eburneazione).

Dalla natura della mappatura ombra, l'osteosclerosi può essere

La prevalenza dell'osteosclerosi può essere

  • limitata;
  • comune - su più ossa o intere sezioni dello scheletro;
  • generalizzato o sistemico, vale a dire coprendo l'intero scheletro (ad esempio, con leucemia, con malattia di marmo).

Distruzione: distruzione del tessuto osseo e sua sostituzione con sostanza patologica.
A seconda della natura del processo patologico, la distruzione può essere infiammatoria, neoplastica, distrofica e dalla sostituzione con una sostanza estranea.
Nei processi infiammatori, l'osso distrutto viene sostituito da pus, granulazioni o granulomi specifici.

La distruzione del tumore è caratterizzata dalla sostituzione del tessuto osseo distrutto con tumori maligni primitivi o metastatici o benigni.
Nei processi degenerativo-distrofici (il termine provoca discussioni), il tessuto osseo viene sostituito da tessuto osteoide fibroso o difettoso con aree di emorragia e necrosi. Questo è caratteristico dei cambiamenti cistici in vari tipi di osteodistrofie. Un esempio di distruzione dalla sostituzione del tessuto osseo con una sostanza estranea è il suo spostamento dai lipidi durante la xantomatosi.

Quasi tutti i tessuti anormali assorbono i raggi X in misura minore rispetto all'osso circostante, e quindi nella radiografia, nella maggior parte dei casi, la distruzione dell'osso sembra una diversa intensità di illuminazione. E solo quando nel tessuto patologico sono presenti sali di Ca patologici, la distruzione può essere rappresentata da oscuramento (tipo osteoblastico di sarcoma osteogenico).

L'essenza morfologica dei fuochi della distruzione può essere chiarita dalla loro attenta analisi skalogichesky (posizione, numero, forma, dimensione, intensità, struttura dei fuochi, natura dei contorni, stato dei tessuti circostanti e predatori).

L'osteolisi è il riassorbimento completo dell'osso senza successiva sostituzione con un altro tessuto, o meglio, con la formazione di tessuto connettivo cicatriziale fibroso. L'osteolisi si osserva di solito nelle parti periferiche dello scheletro (falangi distali) e nelle estremità articolari delle ossa.

Nelle radiografie, l'osteolisi sembra un difetto del bordo, che è il principale, ma, sfortunatamente, non è la differenza assoluta dalla distruzione.

La causa dell'osteolisi è una profonda violazione dei processi trofici nelle malattie del sistema nervoso centrale (siringomielia, tabe), nella sconfitta dei nervi periferici, nelle malattie dei vasi periferici (endarterite, malattia di Raynaud), congelamento e ustioni, sclerodermia, psoriasi, lebbra, a volte dopo gli infortuni ( Malattia di Gorham).

Nell'osteolisi, l'osso mancante non viene mai ripristinato, il che lo distingue anche dalla distruzione, in cui talvolta è possibile la riparazione, anche con la formazione di tessuto osseo in eccesso.

Osteonecrosi - necrosi dell'osso.

Istologicamente, la necrosi è caratterizzata dalla lisi degli osteociti pur mantenendo una sostanza interstiziale densa. Nell'area necrotica dell'osso, la massa specifica delle sostanze dense aumenta anche a causa della cessazione dell'afflusso di sangue, mentre il riassorbimento è migliorato nel tessuto osseo circostante a causa di iperemia. Per ragioni che causano la necrosi ossea, l'osteonecrosi può essere suddivisa in necrosi asettica e settica.

L'osteonecrosi asettica può verificarsi da una lesione diretta (frattura del collo del femore, fratture comminute), con disturbi del flusso sanguigno dovuti a microtrauma (osteocondropatia, deformante artrosi), con trombosi ed embolia (malattia da decompressione), con emorragie intraossee (necrosi del cervello del midollo).

L'osteonecrosi settica comprende la necrosi che si verifica durante i processi infiammatori nell'osso causati da fattori infettivi (osteomielite di varie eziologie). Sulla radiografia, l'area necrotica dell'osso appare più densa rispetto all'osso vivente che la circonda. Al confine dell'area necrotica, i raggi ossei sono interrotti e, a causa dello sviluppo del tessuto connettivo che lo separa dall'osso vivente, può apparire una banda di illuminazione. L'osteonecrosi ha la stessa immagine d'ombra dell'osteosclerosi - l'oscuramento. Tuttavia, una simile immagine a raggi X è dovuta a una diversa entità morfologica. Per differenziare questi due processi a volte, vale a dire in assenza di tutti e tre i segni radiologici di necrosi, è possibile solo per quanto riguarda le manifestazioni cliniche e con l'osservazione radiologica dinamica.

La parte necrotizzata dell'osso può essere esposta.

  • riassorbimento con la formazione di una cavità di distruzione o la formazione di una cisti;
  • riassorbimento con la sostituzione del nuovo tessuto osseo - impianto;
  • rifiuto - sequestro.

Se l'osso assorbito è sostituito da pus o granulazioni (in caso di necrosi settica) o tessuto connettivo o adiposo (in caso di necrosi asettica), si forma un centro di distruzione. Con la cosiddetta necrosi della colliquazione, le masse necrotiche si liquefano con la formazione di una cisti. In alcuni casi, con un'elevata capacità rigenerativa dell'osso, l'area necrotica subisce un riassorbimento, con la sua graduale sostituzione con nuovo tessuto osseo (talvolta anche in eccesso), si verifica il cosiddetto impianto.

Con un decorso sfavorevole del processo di infezione nell'osso, si verifica un rifiuto, ad es. sequestro, area necrotica, che si trasforma, così, in un sequestro, che giace liberamente nella cavità della distruzione, il più delle volte contenente pus o granulazione. Sulla radiografia, il sequestro intraosseo ha tutti i segni caratteristici dell'osteonecrosi, con la presenza obbligatoria di una banda di illuminazione causata da pus o granulazioni che circondano un'area più densa dell'osso necrotico distaccato. In alcuni casi, quando una delle pareti della cavità ossea viene distrutta, i piccoli sequestri insieme al pus possono uscire nei tessuti molli attraverso il passaggio fistoloso, completamente o parzialmente, a un'estremità, ancora in esso (il cosiddetto penetrante sequestro).

A seconda della posizione e della natura del tessuto osseo, i sequesters sono spugnosi e corticali. I sequestri spugnosi si formano nelle epifisi e nella metafisi delle ossa tubulari (più spesso con la tubercolosi) e nelle ossa spugnose. La loro intensità nelle fotografie è molto piccola, hanno contorni irregolari e sfocati e possono essere completamente assorbiti.

I sequestri corticali sono formati da uno strato compatto di osso, nelle radiografie hanno un'intensità più pronunciata e contorni più chiari. A seconda delle dimensioni e della posizione, i sequesters corticali sono totali - costituiti dall'intera diafisi e parziali.

Sequestri parziali costituiti da piastre di superficie dello strato compatto sono chiamati corticali; costituito da strati profondi che formano le pareti del canale midollare sono chiamati centrali; se un sequestro è formato da una porzione della circonferenza di un osso cilindrico, è chiamato sequestro penetrante.

Ancora nessun commento. Sii il primo! 7.501 visualizzazioni

La distruzione del tessuto osseo è un segno che indica una patologia pronunciata nel corpo che può influire negativamente sul decorso delle malattie associate. In medicina, questo processo è noto come distruzione ossea. Nel processo di distruzione (distruzione), l'integrità del tessuto osseo è compromessa, che viene sostituita da formazioni patologiche quali tumori, lipidi, alterazioni degenerative e distrofiche, granulazioni, emangiomi dei corpi vertebrali. Questa condizione porta ad una diminuzione della densità ossea, un aumento della loro fragilità, deformazione e distruzione completa.

Caratteristiche della distruzione ossea

La distruzione è il processo di distruzione della struttura ossea con la sua sostituzione con tessuto tumorale, granulazioni, pus. La distruzione dell'osso avviene raramente a un ritmo accelerato, nella maggior parte dei casi questo processo è piuttosto lungo. Spesso, la distruzione è confusa con l'osteoporosi, ma, nonostante il costante fatto di distruzione, questi due processi presentano differenze significative. Se durante l'osteoporosi, il tessuto osseo viene distrutto con la sostituzione di elementi simili all'osso, cioè sangue, grasso, tessuto osteoide, quindi durante la distruzione, il tessuto patologico viene sostituito.

Radiografia: un metodo di ricerca che consente di riconoscere i cambiamenti ossei distruttivi. In questo caso, se durante l'osteoporosi nelle immagini si possono vedere diffuse chiazze di chiarimenti che non hanno confini chiari, allora i fuochi distruttivi saranno espressi sotto forma di un difetto osseo. Nelle fotografie, tracce fresche di distruzione hanno contorni irregolari, mentre i contorni dei vecchi fuochi, al contrario, appaiono densi e uniformi. La distruzione del tessuto osseo non procede sempre nello stesso modo, differiscono per forma, dimensioni, contorni, reazione dei tessuti circostanti, così come la presenza di ombre all'interno dei fuochi distruttivi e il numero di focolai.

Nel corpo umano, la distruzione delle ossa del dente, dei corpi vertebrali e di altre ossa è spesso nota come conseguenza della malnutrizione, della mancanza di igiene, dello sviluppo dell'emangioma e di altre malattie associate.

Perché un dente si schianta?

Le malattie dei denti appartengono alla patologia, che è accompagnata dalla distruzione del tessuto osseo. Tra le varie malattie del dente che causano cambiamenti distruttivi nel tessuto osseo, la malattia parodontale e la parodontite sono considerate le più comuni.

Con la parodontite, la distruzione di tutti i tessuti parodontali, compresa la gomma, il tessuto osseo degli alveoli, si verifica la stessa parodontale. Lo sviluppo della patologia provoca la microflora patogena, che penetra nella placca del dente e nella gengiva che la circonda. L'infezione si trova nella placca, abitata da batteri gram-negativi, spirochete e altri microrganismi.

L'attività della microflora negativa provoca i seguenti fattori:

  • problemi di morso;
  • cattive abitudini;
  • protesi dentarie;
  • dieta malsana;
  • accorciare il frenulo della lingua e delle labbra;
  • inosservanza dell'igiene orale;
  • cavità cariate situate vicino alle gengive;
  • disturbo da contatto interdentale;
  • patologie parodontali congenite;
  • malattie comuni.

Tutti questi fattori sono le cause della parodontite e contribuiscono all'attivazione della microflora patogena, che influisce in modo particolarmente negativo sull'attaccamento del dente alla gengiva.

Il processo di carie in parodontite

La parodontite è una malattia in cui si verifica la distruzione delle articolazioni del tessuto e delle gengive dei denti con la formazione di tasche parodontali.

La patologia causa cambiamenti distruttivi nei tessuti ossei del parodont e dei processi alveolari. Lo sviluppo della forma acuta della malattia è causato da enzimi che influenzano negativamente la comunicazione intercellulare dell'epitelio, che diventa sensibile e permeabile. I batteri producono tossine che causano danni alle cellule, la principale sostanza, le formazioni del tessuto connettivo e le reazioni umorali immunitarie e cellulari. Lo sviluppo del processo infiammatorio nelle gengive porta alla distruzione dell'osso degli alveoli, la formazione di serotonina e istamina, che colpiscono le membrane cellulari dei vasi sanguigni.

La tasca parodontale è formata a causa della distruzione dell'epitelio, che cresce nei tessuti connettivi situati a un livello inferiore. Con un'ulteriore progressione della malattia, il tessuto connettivo attorno al dente inizia a degradarsi gradualmente, provocando contemporaneamente la formazione di granulazione e distruzione del tessuto osseo degli alveoli. Senza un trattamento tempestivo, la struttura del dente potrebbe crollare completamente, il che comporterebbe la perdita graduale di tutti i denti.

Cambiamenti spinali distruttivi

La distruzione ossea è un processo pericoloso, il cui sviluppo ulteriore deve essere prevenuto ai primi segni di patologia. I cambiamenti distruttivi influenzano non solo il tessuto osseo del dente, senza un trattamento appropriato, possono diffondersi ad altre ossa nel corpo. Ad esempio, a seguito dello sviluppo della spondilite, degli emangiomi, i cambiamenti distruttivi influenzano la colonna vertebrale nel suo complesso oi corpi vertebrali separatamente. La patologia della colonna vertebrale può portare a conseguenze indesiderabili, complicazioni, perdita parziale o totale della mobilità.

La spondilite - una malattia di natura cronicamente infiammatoria, è un tipo di spondilopatia. Nel processo di sviluppo della malattia, si nota la patologia dei corpi vertebrali, la loro distruzione, che minaccia di deformare la colonna vertebrale.

La spondilite specifica e aspecifica si incontra. Spondilite specifica provoca varie infezioni che entrano nel sangue e con il suo aiuto si diffondono in tutto il corpo, influenzando le ossa e le articolazioni nel suo percorso. Gli agenti patogeni infettivi includono i microbatteri:

  • la tubercolosi;
  • la sifilide;
  • gonoreyny gonococco;
  • E. coli;
  • streptococco;
  • trichomonas;
  • Staphylococcus aureus;
  • patogeni del vaiolo, tifo, peste.

A volte una malattia può provocare cellule fungine o reumatismi. Spondilite aspecifica si verifica come spondilite purulenta ematogena, spondilite anchilosante o spondiloartrosi anchilosante.

Indipendentemente dalla causa dello sviluppo della malattia, il trattamento deve iniziare immediatamente dopo la diagnosi.

Spondilite - la causa dello sviluppo della distruzione dei corpi vertebrali

Nella spondilite tubercolare, i corpi vertebrali delle regioni cervicale e toracica sono interessati. La patologia porta allo sviluppo di singoli ascessi purulenti, tagli, paralisi spesso irreversibile degli arti superiori, formazione di una gobba appuntita, deformità toracica, infiammazione del midollo spinale.

Nella spondilite della brucellosi, i corpi vertebrali lombari sono colpiti. La distruzione a piccola focale dei corpi ossei delle vertebre è annotata sui raggi X. Utilizzato per la diagnosi della ricerca sierologica.

La spondilite sifilitica è una patologia rara che colpisce le vertebre cervicali.

Nella forma tifoidea della patologia, sono colpiti due corpi vertebrali adiacenti e il disco intervertebrale che li connette. Il processo di distruzione nel settore toracolombare e lombosacrale avviene rapidamente, con la formazione di focolai multipli purulenti.

La sconfitta del periostio dei corpi vertebrali nella regione toracica si verifica con spondilite actinomicotica. Con lo sviluppo della patologia formata da focolai purulenti, la fistola del punto, ha segnato il rilascio di sostanze biancastre, la distruzione del tessuto osseo.

A causa di una lesione spinale, si può sviluppare una spondilite asettica, che causa l'infiammazione del midollo spinale. La patologia è pericolosa perché può essere asintomatica per molto tempo. In questo caso, i pazienti sulla distruzione della colonna vertebrale possono apprendere con un ritardo quando la vertebra diventa a forma di cuneo e la necrosi si verifica nella colonna vertebrale.

Cos'è l'emangioma spinale?

La distruzione è una patologia che può colpire sia i tessuti molli che le ossa e gli emangiomi dei corpi vertebrali sono spesso osservati nei pazienti.

L'emangioma è una neoplasia benigna di natura benigna. Lo sviluppo dell'emangioma può verificarsi nell'uomo, indipendentemente dall'età. Spesso la patologia si verifica nei bambini a causa di uno sviluppo anormale dei vasi sanguigni nel periodo embrionale.

Di solito, non vi è alcun evidente disturbo da parte del tumore appena formato, dal momento che non mostra alcun sintomo, ma questo dipende dalla sua dimensione e posizione. Disagio, alcune anomalie nella funzione degli organi interni, varie complicazioni possono causare lo sviluppo di emangioma nei padiglioni auricolari, reni, fegato e altri organi.

Nonostante il tumore sia una neoplasia benigna, nei bambini c'è una crescita accelerata della larghezza e della profondità dei tessuti molli senza metastasi. Esistono emangiomi della mucosa, tessuti interni e ossei (emangioma vertebrale).

Gli emangiomi dei corpi vertebrali nei bambini sono estremamente rari. Si sviluppano a causa dell'inferiorità congenita della struttura dei vasi sanguigni. Quando un carico maggiore cade sulla vertebra interessata, si verifica un'emorragia, attivando il lavoro delle cellule che distruggono il tessuto osseo, così i corpi vertebrali vengono distrutti. Coaguli di sangue (coaguli di sangue) si formano nel sito della lesione, e nuovi vasi, ancora inferiori, appaiono nel sito del tessuto osseo distrutto. Con un nuovo carico sulla parte danneggiata della colonna vertebrale, scoppiano di nuovo, si verifica un'emorragia. Tutti questi processi uno ad uno portano alla formazione di emangioma dei corpi vertebrali.

Trattamento per l'emangioma

Nei bambini, l'emangioma del tegumento esterno è più comune degli organi interni o della colonna vertebrale. A seconda della struttura del tumore, la patologia è:

La neoplasia tumorale non influisce sull'ulteriore sviluppo del bambino, sembra un difetto estetico. Ma dal momento che i tumori tendono a crescere rapidamente, i medici raccomandano continuamente di monitorare le sue condizioni, in caso di crescita attiva, sarà necessario un trattamento immediato. Per questi scopi viene utilizzato:

  • criochirurgia;
  • indurimento;
  • moxibustione;
  • intervento chirurgico

Uno dei metodi più efficaci è considerato criodistruzione - rimozione di emangiomi capillari superficiali, che si verificano più spesso nei bambini. Questo metodo può essere utilizzato con la crescita tumorale attiva. Non può essere usato per il trattamento di emangiomi cavernosi o combinati, perché la pelle può rimanere tracce di brutte cicatrici. La criodistruzione è un metodo per rimuovere un tumore usando azoto liquido, che distrugge la sua struttura. Per la completa rimozione della neoplasia, è necessario sottoporsi a tre sedute di trattamento, dopodiché i tessuti della pelle danneggiati riprenderanno a riprendersi.

I cambiamenti distruttivi nel tessuto osseo sono una patologia che richiede una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato. Un tale approccio alla patologia aiuterà ad evitare molte malattie del sistema scheletrico e complicazioni in futuro.

Il processo di distruzione nella struttura delle ossa, che gradualmente porta alla sua sostituzione con tessuto maligno, granulazione, pus - questa è la distruzione dell'osso. Un processo patologico progressivo è accompagnato da una diminuzione dell'indice di densità delle ossa e un aumento della loro fragilità. L'armonia nello sviluppo del tessuto osseo fino ai vent'anni avviene normalmente, naturalmente. Dopo questo limite di età, la formazione di tali tessuti diventa più lenta e il processo distruttivo è solo aggravato.

Le ossa sono un organo solido nel nostro corpo, le loro funzioni sono di fornire supporto meccanico e funzione protettiva. Sono costituiti da idrossiapatite, materia minerale, circa il 60-70% in peso dell'osso e il collagene organico del primo tipo è di circa il 30-40%.

Quando questa composizione cambia, la densità ossea diminuisce. Questo è uno dei motivi per cui gli anziani saranno curati dopo ogni infortunio più difficile di una persona in giovane età. Piccoli fattori esterni negativi possono facilmente causare lesioni, perché le ossa deboli sono più colpite. Accelerare questo processo può avere una serie di fattori.

8 motivi importanti

Una fonte interna di distruzione del tessuto osseo è l'osteoporosi. Questa malattia ha una natura sistemica progressiva. È uno scambio o una sindrome clinica, caratterizzata da una diminuzione della densità, un aumento della fragilità. Il metabolismo di questo tessuto diminuisce, diventa meno durevole, aumenta il livello di fratture.

Questa malattia fu trovata per la prima volta negli indiani del Nord America, circa 2500-2000 anni prima di Cristo. Inoltre, la caratteristica postura di questa malattia può essere vista nei dipinti di artisti dell'antica Cina, in Grecia.

Il grado di rischio è determinato sulla base di dati oggettivi della storia e dei risultati delle indagini.

L'osteoporosi porta alla porosità del tessuto osseo. Inoltre, diversi fattori possono influire negativamente su questo processo. Distruzione di cause ossee:

  1. malattie causate da un disturbo di una o più ghiandole endocrine - malattie endocrine e croniche;
  2. carenze nutrizionali, questo è i costruttori di ossa nel nostro corpo - magnesio, potassio, vitamina D, la causa principale della carenza è la nutrizione sbilanciata;
  3. l'ultima mestruazione indipendente, cioè il periodo della menopausa;
  4. mancanza di peso;
  5. la presenza di cattive abitudini, l'aggravamento della loro progressività;
  6. l'ereditarietà, minaccia le persone che hanno parenti di sangue sotto i cinquant'anni, che si sono diagnosticati con questa malattia;
  7. lesioni passate che sono aggravate da fratture;
  8. anche gli atleti professionisti sono a rischio, gran parte dell'esercizio è la causa di questa malattia;

È importante! L'osteoporosi nelle forme avanzate viene trattata più duramente. Vale la pena di più vigilanza per dare prevenzione.

Ciò ridurrà il rischio di invalidità, può salvare dalla morte. Il rischio risiede nell'assenza di sintomi evidenti, dolore, grave disagio o sensazione di difficoltà. Molto spesso, non hanno fretta di chiedere aiuto a causa della "assenza di sintomi marcati". E a una frattura, rispettivamente, riferendosi a uno specialista, ci sono spiacevoli novità.

Distruzione delle ossa del cranio

La lesione più comune. Dopo un lungo periodo di tempo, alcune lesioni ossee vengono sostituite da altre completamente diverse. Per identificare un difetto nel tessuto osseo aiuterà la radiografia.

I centri di distruzione possono avere una dimensione di dieci centimetri e un diametro maggiore. In questi casi, le persone sentono un forte mal di testa, mal d'orecchi. Le sensazioni di dolore sono osservate principalmente di notte nelle persone con le ossa tubulari affette.

I bambini mostrano grande passività in questo periodo. Si manifesta in mobilità ridotta, rifiuto di sollevare un oggetto con le mani o banale da camminare.

La forma delle lesioni - oblunga, allungata lungo la lunghezza dell'osso. Complicazione nell'area della colonna vertebrale, la persona smette di muoversi.

Distruzione dell'osso frontale

Lo spazio aereo al suo interno a causa di una malattia infiammatoria viene eseguito patologicamente - dal contenuto dell'elemento. Riempimento di muco serous o purulento, gonfio, o cisti. Sono inoltre possibili violazioni dello stato armonico delle pareti a causa di fratture, danni del tumore. Casi particolarmente dubbiosi richiedono l'uso di inserito nella parte ascellare di iodolipolum, malodile.

Distruzione dell'osso mascellare

Reagisce a causa della germinazione dei tumori. Si sviluppano dal tessuto epiteliale nella mucosa della cavità orale. Fino al dieci per cento è occupato dal sarcoma, una percentuale maggiore è rappresentata dal cancro. Adenocarcinoma delle ghiandole mammarie, della tiroide, della prostata - una delle cause delle metastasi.

È importante! È l'intervento a raggi X che aiuterà a vedere difetti isolati e vari tipi di danni.

Distruzione dell'osso dell'anca

Il risultato di disturbi del flusso sanguigno e di elementi necrotici. Questa malattia è esacerbata dall'aumento dell'uso di alcol, dall'uso di cordiosteroide, lesioni articolari, pancreatite. La possibilità di una diagnosi precoce è possibile con l'uso della tomografia.

Distruzione dell'osso temporale

Diagnosticato al meglio con tomografia computerizzata e risonanza magnetica. Tali metodi sono i più istruttivi, sono disponibili per la maggior parte delle persone e questo consente di limitare la quantità della ricerca.

Nella parte piramidale di tale osso, si trovano spesso tumori: neuritici, fibromi, glomus, osteomi. Aree dell'orecchio più spesso colpite.

Le lesioni metastatiche sono possibili con il cancro delle ghiandole mammarie, dei polmoni e dei reni.

È importante! Radiograficamente, puoi superare la manifestazione del tumore in quest'area, con le dimensioni appropriate. È necessario conoscere le caratteristiche della struttura dell'osso, i fondamenti dell'anatomia per la rilevazione tempestiva dei primi segni di diversa natura e gli approcci per eliminarli.

Distruzione dell'omero

È una malattia grave che agisce dall'elemento osseo con l'aspetto della pelle morta. Ulteriori modifiche al tessuto adiposo. Questa malattia è chiamata necrosi ischemica. La base della patologia è un cambiamento nel normale stato di afflusso di sangue alle ossa. Di conseguenza, questo tessuto viene privato del 100% della nutrizione - lentamente muore.

La cosa peggiore è che questa malattia porta all'irreversibilità nello stato delle ossa. La percentuale minima di recupero della parte strutturale delle ossa.

È importante! Il passaggio da parte del paziente di tutte le fasi della patologia avviene nel giro di pochi mesi fino a 1-1,5 anni. Se la distruzione dell'omero ha iniziato la sua azione - questo processo non può più essere fermato. Il paziente passa attraverso tutti gli stadi, a seguito del quale, molto probabilmente, si ottiene una sedia a rotelle.

Distruzione delle ossa pelviche

Accompagnato da un trattamento asintomatico prolungato. Molto spesso, questa è l'ala delle ossa iliache accanto all'articolazione sacroiliaca. Il primo segno è un cambiamento nelle ossa, gonfiore. I bambini e gli adolescenti sono i più colpiti da questa malattia. La soglia del dolore è moderata, la sensazione è dolorosa. Dal punto di vista patologico - l'assenza di fratture. Può essere trattato chirurgicamente solo - la resezione delle ossa. Grandi dimensioni formano un difetto e mostrano la sostituzione autoplastica e alloplastica.

Misure preventive

Grazie al particolare metodo di diagnosi, è possibile rilevare con maggiore precisione i cambiamenti di densità.

Esiste una tecnica ad ultrasuoni chiamata densitometria. Grazie a questa tecnica, è possibile determinare anche minimi indicatori di una diminuzione della densità. Altri interventi hardware nelle fasi iniziali sono inefficaci. Per confronto: l'unità radiografica mostrerà il risultato ad una velocità dal 25 al 30 percento.

Gli esperti discutono di alcuni segni che indicano il decorso di questa malattia: una diminuzione dell'altezza di oltre dieci millimetri, la parte vertebrale è piegata, la parte lombare e toracica è dolorante, specialmente durante l'esercizio attivo, si stanca rapidamente, la lavorabilità è minima.

La vita vivente è la migliore misura preventiva per lo sviluppo di questa malattia. Questo è:

  • alimentazione bilanciata: il corretto rapporto di proteine, grassi, carboidrati, un elevato numero di consumo di verdure fresche e frutta;
  • camminare nell'aria pulita;
  • esercizi mattutini, allenamento fisico, da non indossare;
  • minimizzare le abitudini distruttive sotto forma di sigari, bevande alcoliche e bere caffè;
  • massaggi rilassanti e tonificanti.

Fai attenzione! Prima della selezione degli esercizi, avvicinarsi consapevolmente, una consulenza medica o un istruttore di fitness non sarà superfluo. Entro pochi mesi dalla combinazione di una dieta equilibrata e di uno sforzo fisico moderato, la massa inerziale aumenta di diversi punti percentuali.

Terapia terapeutica

Simile a misure profilattiche metodi terapeutici di trattamento. La differenza sta nella maggiore concentrazione dell'azione. La malattia stessa è caratterizzata da durata e laboriosità.

Fai attenzione! Una persona dovrebbe mangiare olio di pesce, polvere di guscio d'uovo al giorno, è più facile da digerire.

Il trattamento per la distruzione dell'osso aiuta la terapia farmacologica. Hai un vasto assortimento di medicinali. Lo specialista prescrive individualmente il trattamento.

L'autotrattamento è inutile, la malattia porta a un deterioramento della qualità della vita.

Per ridurre al minimo l'insorgenza della malattia, è meglio utilizzare misure preventive.

Altri Articoli Su Infiammazione Dell'Occhio