Congiuntivite in un gatto: trattamento, sintomi, cause

Principale Cataratta

La congiuntivite è un processo infiammatorio che colpisce la mucosa interna dell'occhio, chiamata congiuntiva. Se noti che il gatto cerca costantemente di sfregare (grattare) l'occhio, che è gonfio, le lacrime abbondantemente e lo scarico dalla mucosa si accumula negli angoli dell'orbita dell'occhio, quindi carattere purulento, benvenuto dal veterinario - questi sono segni di infiammazione in via di sviluppo.

Cause della congiuntivite

Qualunque cosa può essere la causa dell'infiammazione della mucosa interna dell'occhio. Inoltre, a volte la congiuntivite non è una malattia separata, ma accompagna molte infezioni virali o microbiche sistemiche.

Le cause principali della congiuntivite sono:

  • ferite, corpi estranei, lividi, sabbia o terra contaminata (fattori meccanici);
  • irritazione di zenica con varie sostanze chimiche (acidi, fumi tossici o gas);
  • esposizione;
  • parassiti;
  • infezioni batteriche / virali sistemiche;
  • invasione microbica della congiuntiva danneggiata con lo sviluppo di un processo purulento indipendente;
  • transizione dell'infiammazione da tessuti e parti del corpo adiacenti;
  • reazioni allergiche.

Principali sintomi dell'infiammazione congiuntivale

Le manifestazioni cliniche della congiuntivite nella loro forza dipendono dal decorso della malattia:

  • il decorso acuto è accompagnato da un improvviso inizio e da vividi segni clinici di infiammazione con secrezioni copiose;
  • il decorso subacuto si manifesta clinicamente leggermente più debole di quello acuto;
  • il corso cronico è caratterizzato da uno sviluppo lento, un lungo corso e una clinica leggera.

Sintomi comuni di tutte le congiuntiviti in un gatto:

  • infiammazione delle mucose degli occhi, il loro rossore attivo;
  • aumento della lacrimazione;
  • vari tipi di scarico - da purulento mucoso a giallo-verde;
  • i costanti tentativi del gatto di "lavare" l'occhio o graffiarlo (strofinare);
  • occhi aspri dopo il sonno, incollando pus secco;
  • dolore quando lampeggia, strizzando gli occhi, paura della luce;
  • a volte è visibile un film nebbioso sulla cornea.

Per la natura delle secrezioni oculari, è possibile determinare facilmente l'agente eziologico della malattia con l'ulteriore determinazione della causa iniziale dell'infiammazione:

  • secrezione purulenta dovuta alla presenza di un'infezione batterica;
  • le secrezioni sierose (torbide e liquide) accompagnano le infezioni virali;
  • le secrezioni mucose sono solitamente accompagnate da congiuntivite allergica nei gatti.

Se la congiuntivite non è una malattia primaria, allora la clinica sarà dominata dai sintomi di un'altra malattia primaria e la congiuntivite diventerà concomitante.

Uno di questi esempi è la congiuntivite da clamidia nei gatti. L'infiammazione nella clamidia del gatto colpisce non solo gli organi della visione, ma anche l'intero tratto respiratorio superiore - la gola e il nasofaringe. All'inizio un occhio si arrossa e si gonfia, in pochi giorni il secondo si unisce a esso. L'arrossamento va ad aumentare l'irrorazione sanguigna della congiuntiva. La clinica più luminosa e più pesante appare tra 8-13 giorni, poi i sintomi si attenuano nelle prossime 2-3 settimane. Con un'immunità indebolita, la clinica può essere mantenuta per un tempo molto lungo, nonostante il trattamento.

La diagnosi di tale congiuntivite viene effettuata dopo microscopia di laboratorio di secrezioni da sotto la congiuntiva, durante il quale viene rilevata la clamidia. Il trattamento sarà efficace solo se viene rilevato questo tipo di batteri e vengono utilizzati antimicrobici specifici.

Specie di congiuntivite felina per sintomi clinici selezionati

La congiuntivite nei gatti, a seconda del decorso clinico, è:

  1. Catarrale in acuto. L'occhio si gonfia, c'è lacrimazione, che si trasforma in uno scarico di essudato denso e nuvoloso (fluido). Le selezioni si accumulano negli angoli degli occhi, formano dei grumi e dopo un lungo sonno possono incollare le palpebre di un gatto a causa dell'asciugatura. Se tale congiuntivite non viene trattata, la forma acuta diventerà cronica.
  2. Catarrhal cronico. Lo scarico negli occhi è notato in piccole quantità, ma regolarmente. Spesso segnato negli angoli già allo stato secco. Infiammazione con gonfiore espressa distintamente. A causa della lacrimazione prolungata, l'infiammazione passa alle palpebre fino a quando i capelli cadono intorno agli occhi.
  3. La congiuntivite purulenta colpisce spesso entrambi gli occhi contemporaneamente. Oltre alla classica clinica congiuntivale, l'animale ha una diminuzione dell'appetito, letargia, bassa frequenza di battito cardiaco dovuta a dolore, salti in generale temperatura corporea, grave gonfiore dell'orbita, scarico apparentemente purulento con un odore repellente, congiuntiva rossa brillante e il bulbo oculare stesso.
  4. La congiuntivite follicolare nei gatti è la forma più grave della malattia. Questa forma della malattia è accompagnata da un restringimento dell'occhio stesso; il pus scorre da tutti i lati a causa del bulbo oculare, accumulandosi sotto la palpebra inferiore e non solo negli angoli; gonfiore delle palpebre; grave rossore della mucosa e del bulbo oculare stesso; aumento del dolore e dello spasmo muscolare delle palpebre.
  5. L'infiammazione parenchimale copre quasi completamente l'intera orbita. Oltre al gonfiore e arrossamento delle mucose, si nota il sanguinamento congiuntivale. Non avendo fornito un trattamento tempestivo, il gatto potrebbe essere completamente cieco.
  6. La congiuntivite allergica differisce da tutte le altre specie in assenza di edema marcato e lacrimazione abbondante con chiare secrezioni. Se si è in ritardo con la terapia antistaminica e non si elimina un potenziale allergene, questo tipo di congiuntivite può trasformarsi in uno qualsiasi dei precedenti.

La diagnosi viene generalmente effettuata in base ai segni clinici pronunciati della malattia. In alcuni casi, l'analisi di laboratorio delle secrezioni dagli occhi viene effettuata per determinare l'agente patogeno esatto al fine di aumentare l'efficacia della terapia antimicrobica.

Pronto soccorso per un gatto con congiuntivite

Se il proprietario è sospettato che una congiuntivite sia iniziata nei suoi amati baffi, l'immediato ricorso a uno specialista veterinario sarebbe un aiuto ideale. Se non vi è alcuna possibilità o è necessario attendere il tempo, è possibile alleviare le condizioni dell'animale a casa.

Lavaggio oculare

La prima cosa da fare è risciacquare delicatamente l'occhio malato con una soluzione leggermente rosa di manganese o acido borico. Con la stessa soluzione, con tamponi di cotone o dischi di cotone, ammorbidire e rimuovere con cura le croste purulente essiccate risultanti. Per il lavaggio usare:

  • soluzione rosa pallido di permanganato di potassio;
  • Soluzione di furacillina (0,5 g di polvere per 2,5 l di acqua calda bollita);
  • soluzione di acido borico (0,5 cucchiaini di polvere borica per 1 tazza di acqua bollita raffreddata).

Dai mezzi della medicina tradizionale per il lavaggio degli occhi è possibile utilizzare decotti non forti di camomilla o calendula (1 cucchiaino di erba viene aspirato in 0,5 l di acqua bollente, raffreddato a caldo). Solo dopo la pulizia puoi usare i farmaci locali prescritti da un medico.

Per alleviare il dolore sotto la palpebra inferiore, puoi gocciolare 2-3 gocce di novocaina al 2% (spesso disponibile in una cassa di medicina umana). Questo non solo allevia il bulbo oculare, ma allevia anche il gonfiore. Sgocciolare non più di due volte al giorno.

In questo auto-aiuto il primo soccorso a un gatto con congiuntivite è finito. È impossibile auto-medicare e gocciolare eventuali gocce ai gatti negli occhi, non conoscendo il motivo esatto per cui l'infezione è causata. Il trattamento domiciliare della congiuntivite è possibile solo prescritto da un farmaco veterinario.

Il farmaco erroneamente utilizzato per l'autotrattamento può distorcere il quadro clinico della malattia, il che complica ulteriormente la procedura di diagnosi corretta per un veterinario.

La congiuntivite è contagiosa?

La congiuntivite nei gatti è contagiosa, quindi dovrebbe essere escluso il contatto di tutti gli animali domestici con un individuo malato e tutte le manipolazioni con un animale malato dovrebbero essere effettuate con guanti medici o dopo aver lavato accuratamente le mani con acqua e sapone.

Trattamento farmacologico della congiuntivite nei gatti

Come trattare la congiuntivite nei gatti determina solo uno specialista veterinario! La terapia viene eseguita immediatamente in due occhi, indipendentemente dalla differenza nella loro sconfitta, e anche se un lato è visivamente sano.

  • Il principio base del trattamento di tutte le congiuntiviti primarie è quasi lo stesso.
  • C'è una differenza: con le lesioni purulente e follicolari degli occhi, così come la clamidia, insieme con la terapia antibiotica locale, viene somministrato un farmaco comune - farmaci antimicrobici per via orale o intramuscolare.

Se la congiuntivite è un sintomo concomitante di qualche altra malattia, allora nessuno dei farmaci noti lo curerà se non elimini la malattia sottostante.

Innanzitutto, gli occhi vengono lavati come descritto sopra, quindi l'ausilio terapeutico per la congiuntivite consiste in:

  • Sollievo dal dolore
  • Terapia corticosteroidea.
  • Terapia antimicrobica locale (collirio e unguenti).
  • Terapia antibiotica generale.
  • Terapia del tessuto per processi cronici prolungati.
  • Blocco retrobulbare (secondo Aurorov).

Sollievo dal dolore

Novocaina 2%

2-4 gocce sotto la palpebra inferiore due volte al giorno. Non più di 5 giorni.
Effetti collaterali: raramente reazioni allergiche.
Controindicazioni: reazioni individuali.
Prezzo: 30-40 rubli.

Novokin può essere sostituito dal 2% di lecocaina. L'uso di questo farmaco umano è consentito solo per uso esterno e sotto il controllo di un veterinario, da allora A causa delle sue proprietà, la lidocaina è tossica per i gatti e può causare gravi reazioni allergiche, anche shock anafilattico.

corticosteroidi

desametasone

1-2 gocce nella cavità della congiuntiva tre volte al giorno prima che l'edema e il prurito diminuiscano.
Effetti collaterali: reazioni di irritazione locale.
Controindicazioni: sensibilità individuale.
Prezzo: 55-65 sfregamenti.

I corticosteroidi sono meglio presi con i cheratoprotettori (ad esempio, lacrime artificiali). I corticosteroidi possono agire distruttivamente sulla cornea degli occhi felini in violazione del dosaggio o del corso del trattamento.

Gocce antimicrobiche veterinarie e pomate per gli occhi

1-2 gocce in ciascun occhio 3-5 volte al giorno per 7-14 giorni. Ripeti il ​​corso dopo una settimana se la congiuntivite cronica.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: -

1-2 gocce fino a 4 volte al giorno in un corso da 7 a 10 giorni.

Effetti collaterali: -
Controindicazioni: reazioni individuali alla gentamicina.

Tsiprovet

1-2 gocce di soluzione in entrambi gli occhi per 1-2 settimane.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: risposta individuale alla ciprofloxacina.

Prezzo: 144-170 rubli.

DECT-2

Gocciolare 2-3 gocce negli occhi colpiti 2-3 volte al giorno per 5-10 giorni prima che i sintomi scompaiano.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: alta sensibilità alla composizione.

Prezzo: 125-132 rubli.

Lakrikan

1-2 gocce gocciolano negli occhi 2-3 volte al giorno per 8-12 giorni.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: intolleranza alla composizione.

Prezzo: 112-135 rubli.

Konyunktivin

1-2 gocce nell'occhio, tirando indietro la palpebra inferiore, tre volte al giorno per 3 giorni.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: reazioni individuali.

Prezzo: 200-240 rubli.

Congiuntivina (unguento)

2-3 gocce di unguento liquido giacciono nel sacco congiuntivale tre volte al giorno per 7-10 giorni fino a quando la clinica scompare completamente.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: sensibilità individuale.

Prezzo: 120-145 rub.

Lacrymine asettico

2-3 gocce tre volte al giorno o quattro volte al giorno prima che i sintomi della malattia scompaiano in modo costante (ma non meno di 5 giorni).
Reazioni avverse: -
Controindicazioni: -

Prezzo: 135-155 rubli.

Misophen (unguento)

Non una grande quantità di pomata giace sotto la congiuntiva inferiore due volte al giorno (ogni 12 ore).
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: aumento delle reazioni ai componenti.

Prezzo: 306-355 sfregamenti.

Optimun (unguento)

Fino a 1 cm di unguento viene applicato sulla cornea o sotto la congiuntiva dopo aver pulito gli occhi ogni 12 ore.La durata del trattamento è di 5-7 giorni.
Effetti collaterali: aumento della lacrimazione per un migliore lavaggio degli occhi, reazione locale, gonfiore da sovradosaggio.
Controindicazioni: infezioni fungine e virali.

Prezzo: fino a 2000 rubli.

Tetraciclina pomata 1%

Una piccola quantità del farmaco viene posta per la palpebra inferiore e massaggia delicatamente i movimenti distribuiti sulla superficie interna dell'occhio. Frequenza fino a 5 volte al giorno durante la settimana. Si consiglia di indossare un collare veterinario per eliminare l'unguento per leccare.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: non interferire con altri preparati oftalmici locali.


Forse l'uso di colliri umani:

  • Floksal;
  • levofloxacina;
  • Gocce di levomicetina;
  • tsiprolet;
  • Tobrex;
  • Tobradeks.

Le gocce umane non sono esattamente ideali per il dosaggio e possono essere strettamente specializzate per gli agenti che causano la congiuntivite. Tali farmaci il più spesso causano effetti collaterali e reazioni allergiche. L'appuntamento, il dosaggio e il trattamento prescritti solo da un veterinario.

Importante: di tutte le goccioline umane, l'uso di Albucid (sulfacil sodico) è vietato ai gatti - oltre a una grave irritazione locale, è possibile ottenere una bruciatura della cornea.

Terapia antibiotica generale

Ciprovet (ciprofloxacina)

Intramuscolare al ritmo di 5-20 mg / kg di peso corporeo, tenendo conto della gravità di un'infezione oculare. La dose è divisa in 2 e somministrata a intervalli regolari della giornata. Corso: 5-7 giorni. Applicare e congiuntivite da clamidia.
Effetti collaterali: disidratazione dei tessuti (è necessario fornire acqua sufficiente).
Controindicazioni: gatte gravide, problemi ai reni e al fegato.

Prezzo: 350-420 rubli.

eritromicina

Efficace nelle lesioni da clamidia. 2-10 mg per via intramuscolare una volta per almeno 7 giorni. Oralmente - la dose è aumentata di 1,5 volte.
Reazioni avverse: l'uso a lungo termine può causare un malfunzionamento del fegato.
Controindicazioni: -

tetraciclina

È ben manifestato nella clamidia, accompagnato da congiuntivite, così come nella sconfitta degli occhi di eziologia poco chiara. Dose 5-10 mg / kg 2-3 volte / die. (dalla gravità della malattia). Corso: 5-7 giorni. Pre-divorziato nell'1-2% Novokain.
Effetti collaterali: reazione locale nel sito di iniezione, allergia, effetto epatotossico con uso prolungato e sovradosaggio.
Controindicazioni: gravidanza.

Gli antibiotici di cui sopra possono essere acquistati non solo nelle farmacie veterinarie, ma anche in quelle umane. I dosaggi devono essere mantenuti come nelle formulazioni animali.

Terapia del tessuto

TES-normin

Diluito 1: 1 con novocaina allo 0,5%. 0,1 ml iniettati per via sottocutanea e ripetere dopo 7 giorni. Solo 3-5 iniezioni.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: non applicare in presenza di problemi al fegato.

Placenta emulsionato e denaturato (Placentolo)

A 0,2-1 ml per via sottocutanea in peso del gatto per 5-7 giorni ogni 24 ore
Reazioni avverse: -
Controindicazioni: -

Prezzo: 300-400 rubli.

Blocco retrobulbare con novocaina secondo Aurora

L'essenza del blocco è nell'iniezione iniettata di 3-4 ml di novocaina allo 0,5% nello spazio dietro il bulbo oculare, dove muscoli, grasso e nervi si trovano attraverso la palpebra. Condotto solo da uno specialista! L'iniezione ripetuta viene eseguita dopo 4-5 giorni, ma in genere una volta sola. Dona un ottimo effetto curativo.

La congiuntivite felina è una grave malattia contagiosa che deve ricevere adeguata attenzione. Il punto principale del trattamento tempestivo è impedire all'animale di perdere la vista.

Trattamento della congiuntivite nei gatti

La congiuntivite viene diagnosticata quando le palpebre del gatto si gonfiano, la sclera si arrossa e la lacrimazione si alza. Quindi compaiono nuovi sintomi, dipendono dal tipo di malattia. Al trattamento la causa viene eliminata e l'infiammazione agli occhi viene interrotta. I farmaci vengono scelti in base alla gravità della malattia.

Cause della congiuntivite nei gatti

La congiuntivite si sviluppa con l'infiammazione del guscio trasparente della sclera del bulbo oculare e la superficie interna della palpebra, la congiuntiva. La malattia è provocata da stimoli esterni e interni. Nel primo caso, inizia l'infiammazione locale, nel secondo la congiuntivite diventa un sintomo di infezioni fungine, virali e batteriche, infezioni da elminti.

Gli stimoli per lo sviluppo della malattia sono i seguenti:

  • Allergeni. Alcuni gatti si distinguono per intolleranza individuale a polline, componenti detergenti e droghe. Lo strappo persistente irrita la congiuntiva.
  • Piaghe, corpi estranei. Le erbacce, la lana strofina la membrana mucosa, danneggia meccanicamente il tessuto. I luoghi feriti diventano i punti focali della diffusione della microflora patogena.
  • Virus, batteri, funghi. La congiuntiva permea i vasi sanguigni, quindi i patogeni si spostano dal flusso sanguigno alle mucose degli occhi. I funghi penetrano dall'ambiente esterno attraverso microfessure.
  • Sostanze chimiche. La congiuntiva si infiamma dopo aver annusato i prodotti chimici domestici e il contatto diretto con loro provoca ustioni ai tessuti.
  • Il comune raffreddore. Sullo sfondo della ridotta immunità, l'infiammazione del tratto respiratorio superiore si diffonde al tessuto oculare.
  • Parassiti. La congiuntivite inizia come conseguenza di una reazione allergica ai prodotti di scarto di elminti e ectoparassiti.
  • Ultraviolet. I raggi UV provocano ustioni congiuntivali e corneali.

Quando il sistema immunitario è indebolito, l'infiammazione passa dai tessuti cutanei adiacenti. Congiuntivite di eziologia infettiva è trasmessa ad altri animali, per gli esseri umani, ceppi felini del patogeno non sono pericolosi.

Forme e sintomi della congiuntivite

Indipendentemente dai fattori provocatori, la malattia inizia allo stesso modo. Il gatto diventa irrequieto: si nasconde dalla luce, si copre e si stropiccia gli occhi. All'esame, si notano gonfiore palpebrale, arrossamento della sclera, aumento della lacrimazione e scarico trasparente mucoso.

I seguenti sintomi dipendono dalla gravità e dal tipo di congiuntivite:

  • Catarrale. Questo tipo è considerato innocuo rispetto al resto, l'infiammazione inizia a causa della diffusione di streptococchi e stafilococchi nel sacco congiuntivale. Con una terapia adeguata, la malattia è limitata ai sintomi iniziali e viene trattata entro una settimana.
  • Purulenta. Questa forma è dovuta a un trattamento improprio o negligente della congiuntivite catarrale. Le secrezioni oftalmiche diventano spesse, torbide, di colore giallo-verde. La palpebra è ricoperta da una crosta, intorno agli occhi la pelle diventa bagnata e infiammata e i capelli cadono. L'animale diventa apatico, mangia peggio, non apre le palpebre. Senza trattamento, la vista del gatto cade, iniziano le complicazioni: panoftalmite, cheratite
  • Follicolare. L'infiammazione si estende ai follicoli linfatici del terzo secolo. Il gatto strizza costantemente gli occhi, sbattendo le palpebre. Un film nuvoloso copre gli occhi, viene rilasciato l'essudato purulento. I follicoli infiammati assomigliano a protuberanze rosse, la palpebra è capovolta. Nei casi più gravi, l'animale sviluppa la fotofobia, non striscia fuori dagli angoli bui degli appartamenti.
  • Parenchimale. Il processo infiammatorio interessa la congiuntiva e la fibra subcongiuntivale, il pus si accumula sotto l'epitelio. I tessuti mucosi si addensano, si coprono di bolle, il colore cambia dal rosso vivo al marrone. L'essudato si asciuga, forma una crosta, quando viene rimosso, inizia il sanguinamento. Se non trattata, la forma parenchimale finisce nella cecità.
  • Allergiche. Questa specie è accompagnata da un forte strappo, che causa irritazione della congiuntiva. Ulteriori manifestazioni dipendono dall'intensità dell'infiammazione: da piccoli accumuli di pus agli angoli degli occhi a scariche spesse miste a sangue.

Nei casi acuti, la malattia inizia improvvisamente, i sintomi sono pronunciati. La congiuntivite non trattata diventa cronica. I segni clinici sono appianati, in condizioni avverse sono ancora aggravati, è più difficile far fronte alla malattia.

Modi per trattare la malattia

Il primo soccorso è quello di pulire gli occhi da muco, croste, pus. Per fare questo, utilizzare un decotto di calendula, camomilla o furatsilina: compressa in un bicchiere d'acqua. Le fibre di lana irritano la membrana mucosa, quindi prendono una benda, per ogni occhio è necessario un tampone separato. Il liquido di lavaggio viene portato alla temperatura corporea. Permanganato di potassio, acido borico non è sicuro da usare. L'animale sarà bruciato se il dosaggio non è corretto o se i chicchi di polvere non si dissolvono completamente.

Quindi l'animale viene portato in una clinica veterinaria. Il medico determina la causa e il tipo di infiammazione sulla base di un sondaggio, di un esame esterno e della natura dello scarico. Per ragioni non chiare, vengono condotti studi di laboratorio. L'analisi citologica dei raschiamenti congiuntivali rivela un agente patogeno. Lo striscio batteriologico rileva i microbi patogeni, determina la loro sensibilità agli antibiotici. Inoltre ha nominato analisi del sangue biochimiche e cliniche.

Nell'identificare gli agenti patogeni, il trattamento dei vermi è volto a eliminarli. In parallelo, uno schema di trattamento dell'infiammazione oculare.

Nella fase iniziale vengono prescritti agenti esterni:

  • Unguento con antibiotici giace per la palpebra inferiore 4 volte al giorno. Lo strumento viene applicato con un'asta di vetro con un'estremità rotonda, mantenuta in acqua bollente prima dell'uso.
  • I colliri sono usati fino a 8 volte al giorno.

I farmaci vengono applicati in entrambi gli occhi, anche se sono infiammati da soli, la rimozione e le croste con soluzioni antisettiche vengono rimossi prima dell'uso. In forma grave, vengono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  • Iniezioni di farmaci con antibiotici sono usati per trattare congiuntivite purulenta, parenchimale, follicolare. A causa degli effetti collaterali, gli antibiotici vengono utilizzati sotto la supervisione di un veterinario.
  • Soluzioni per ridurre l'irritazione e il dolore.
  • Gli antistaminici saranno necessari per la congiuntivite allergica. Per i gatti viene usata la medicina umana, quindi solo un veterinario può calcolare correttamente il dosaggio.
  • Gli immunostimolanti sono prescritti per migliorare la resistenza del corpo.

I farmaci specifici sono indicati nella tabella:

Come curare la congiuntivite in un gattino a casa?

Il mantello brillante, la fila di denti bianchi come la neve, gli occhi meravigliosi di un animale domestico indicano che il suo proprietario è una persona molto premurosa e responsabile. Tuttavia, a volte gli animali domestici finiscono nei guai: la congiuntivite è un problema piuttosto serio che richiede molta attenzione e un'azione immediata. Come trattare la congiuntivite in un gatto?

Cosa fare quando l'animale "scorreva" gli occhi? Ogni proprietario deve monitorare la salute del proprio animale domestico - una dieta equilibrata e cure adeguate, vaccinazioni e così via. E, naturalmente, per monitorare la salute degli occhi - la visione per il gatto è di notevole importanza.

Una congiuntiva in un gatto è una sottile membrana mucosa che copre sia la superficie dell'occhio che il rivestimento, la superficie interna della palpebra. È su di esso che si trovano i condotti lacrimali, impedendo agli occhi di asciugarsi, proteggendo corpi estranei e piccoli corpi quando iniettati.

Nelle persone, un fenomeno del genere viene semplicemente chiamato seccatura degli occhi. Questo fenomeno non è raro, abbastanza comune e spiacevole, provocando conseguenze molto gravi per la salute del gatto. Come un problema indipendente, è molto raro, più spesso è una conseguenza di un'altra malattia, ferita o qualsiasi patologia. La cosa principale è non ritardare e mostrare l'animale al veterinario.

Cause della congiuntivite nelle Fuzzie

La congiuntivite è una patologia della membrana mucosa. È espresso in arrossamento e infiammazione. Per il corretto trattamento della congiuntivite in un gattino, è necessario determinare la fonte della patologia, la sua causa principale. La malattia è a volte provocata da batteri, principalmente da stafilococco, virus, infezioni parassitarie e fungine nel corpo. Anche l'allergia banale, le sostanze che sono penetrate nelle palpebre (detersivi, vernici, ecc.), Corpi estranei (polvere, sabbia) diventano il colpevole della congiuntivite. Il trauma può anche portare allo sviluppo di questa malattia.

Se il trattamento è prescritto, senza determinare la causa esatta della malattia, può trasformarsi in una forma cronica e ricorrere periodicamente come una ricaduta. A poco a poco, la malattia può diffondersi all'iride e all'intero occhio, che nella peggiore delle ipotesi provoca una diminuzione della vista.

Sintomi della congiuntivite

Esistono numerosi sintomi correlati alla congiuntivite di qualsiasi tipo. Questo è:

  1. aumento della lacrimazione;
  2. l'animale viene costantemente lavato per pulirsi le palpebre;
  3. ci sono diversi tipi di selezione;
  4. al mattino gli occhi dell'animale si intorpidiscono;
  5. la cornea è ricoperta da un film torbido;
  6. L'animale domestico ha paura della luce e spesso strabuzza.

Misure diagnostiche

Il dottore del gatto esamina le piume e prescrive una serie di test. Questo determina le cause che contribuiscono alla comparsa della congiuntivite nei gatti. Probabilmente verrà effettuata un'analisi biochimica, inoltre sono in fase di studio campioni di secrezioni dalla congiuntiva.

Durante la diagnosi, il veterinario determina visivamente la natura della scarica, che aiuta a determinare la causa alla radice della patologia. Le allocazioni sono le seguenti:

  • lo scarico del tipo sierico di solito accompagna un'infezione virale;
  • tipo mucoso - con allergie;
  • aspetto purulento - infezione batterica.

È molto necessario fare test per la congiuntivite da clamidia. La clamidia viene trattata esclusivamente con farmaci antimicrobici.

Congiuntivite

È importante trattare un gatto per questa patologia esattamente in accordo con tutte le prescrizioni del medico. Dopo la diagnosi verrà assegnato ai fondi che elimineranno la fonte della malattia, così come il trattamento sintomatico.

Terapia farmacologica

Questo tipo di trattamento è prescritto da un veterinario dopo la diagnosi. Curare la congiuntivite in un gatto non è così difficile se il problema viene affrontato in modo responsabile. È necessario trattare non un occhio, ma entrambi contemporaneamente. Principi della terapia congiuntivite;

  • sollievo dal dolore;
  • antibiotici;
  • lavaggio;
  • corticosteroidi;
  • gocce e unguenti.

Ma la congiuntivite purulenta, la clamidia e il follicolo richiedono farmaci antimicrobici. Se il medico ha scoperto che la congiuntivite è una conseguenza di una diversa patologia, allora è meglio rimuovere immediatamente questo problema.

Lavaggio oculare

Uno dei mezzi più comuni per trattare la congiuntivite negli animali domestici è quello di lavare le erbe con il decotto. Per fare questo, puoi prendere calendula e camomilla. Il decotto non dovrebbe essere né freddo né caldo. In modo ottimale - un liquido leggermente caldo, approssimato in temperatura alla temperatura del corpo del gatto, cioè 38-39 gradi. È possibile utilizzare un rimedio popolare con le persone: tè fermentato e filtrato (ovviamente senza zucchero e senza acqua).

Si consiglia vivamente ai veterinari di lavare gli occhi con la soluzione di furatsilina al ritmo di un grammo per cinque litri di acqua calda. Tuttavia, in un volume più piccolo per calcolare la concentrazione corretta non sarà facile. Il permanganato di potassio non è raccomandato per il trattamento - è molto secco e può causare ustioni.

Congiuntivite pomata

Il trattamento della congiuntivite continua necessariamente con un unguento speciale. Quando il lavaggio è fatto, l'unguento deve essere applicato agli occhi. A questo scopo, si consiglia di acquistare un unguento tetraciclina o eritromicina in una farmacia veterinaria o regolare (solo per gli occhi, ovviamente). Applicare l'unguento non deve essere le dita, e adattato asta di vetro, che deve essere utilizzato prima di utilizzare acqua bollente versata. Il posto di applicazione dell'unguento è sotto la palpebra. I gatti spesso resistono a tale trattamento, quindi puoi mettere un po 'di pomata sulla palpebra inferiore. Quando un gatto lampeggia, si distribuirà uniformemente nel posto giusto.

gocce

Gocce dalla congiuntivite - un'altra opzione efficace per il trattamento dei gatti dalla congiuntivite. Come qualsiasi altro medicinale, devono essere applicati dopo aver lavato le palpebre (dosaggio - 2-3 gocce con una frequenza di 3-4 ore). Nonostante il fatto che l'uso delle gocce sia molto più conveniente, possono defluire abbastanza velocemente. In ogni caso, prima di far cadere gli occhi, dovresti consultare un veterinario, il che significa che è più adatto a essere lanuginoso, e non ad auto-medicare. Nel corso del trattamento, i proprietari dell'animale dovrebbero essere pazienti, quindi i loro sforzi saranno sicuramente coronati da successo.

Trattamento antistaminico

La congiuntivite suppurativa dell'animale domestico si verifica spesso a causa di allergie o presenza di parassiti nel gatto. In questo caso, vale la pena trattare con antistaminici o de-worming, rispettivamente. Il percorso di infezione della malattia può essere contagioso. Ciò significa che l'animale deve essere controllato per la presenza di agenti patogeni e deve essere eliminato (gli antibiotici sono utilizzati per aumentare l'immunità).

È consentito l'uso per la terapia e varie tecniche popolari, ma dopo l'approvazione del medico e non al posto dei farmaci prescritti.

Metodi tradizionali di trattamento

La medicina tradizionale a casa usa nelle sue ricette piante medicinali. Camomilla farmacia più usata, non meno popolare olio di mandorle. Inoltre, le medicine sono fatte da eufrasia e perfino da foglie di tè.

Questa piccola lista continua. Ogni proprietario che si preoccupa della salute del suo animale domestico non ha una ricetta in servizio che possa aiutare il suo animale domestico a far fronte alla malattia. Il trattamento della congiuntivite in un gatto a casa è auspicabile per impegnarsi dopo aver consultato un medico. Questo è un must.

Sulla base della diagnosi, il veterinario prescrive un corso di terapia per il gatto, che comprende: unguenti, gocce, iniezioni o tutta una serie di farmaci. La scelta dei farmaci e del dosaggio è determinata in base alla gravità della congiuntivite. Di solito, il medico prescrive:

  • soluzione di furatsilina;
  • permanganato di potassio;
  • come sedativo viene utilizzato il decotto a base di camomilla medicinale.

Se la malattia della congiuntivite degli occhi nei gattini è in una fase iniziale, lo sviluppo nel corso della terapia include farmaci, inclusi gli antibiotici:

Misure preventive

La congiuntivite è una patologia altamente contagiosa. Tuttavia, l'occorrenza della congiuntivite può essere prevenuta aderendo a determinate misure preventive.

  • bisogno più spesso di dare fondi Fuzzy ai parassiti;
  • cerca di evitare correnti d'aria e di tenere caldo l'animale;
  • mostrare lanuginoso al veterinario almeno una volta ogni 6-7 mesi;
  • rafforzare l'immunità dell'animale;
  • assicurati che la lana non cada negli occhi.

Se il processo doloroso ha colpito l'occhio, sarà necessario utilizzare novocaina o idrocortisone. Differiscono in alta efficienza di una goccia sulla base di argento. Se la malattia è diventata grave, saranno necessarie iniezioni intramuscolari.

La congiuntivite di qualsiasi tipo è abbastanza contagiosa, è un pericolo non solo per l'animale, ma anche per l'uomo. Sembra disgustoso nella foto. Pertanto, dopo il trattamento dell'animale, lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone, il rischio di infezione è molto alto e tutti gli altri sono esposti ad esso.

Se segui le semplici regole, puoi curare rapidamente e facilmente questa malattia nei gatti. È necessario seguire le regole di igiene e adottare varie misure preventive. Cattura qualsiasi gatto come pedigree o no. La congiuntivite più comune è razze persiane e britanniche. Dovrebbero essere ben monitorati e alle prime avvisaglie contattare un veterinario. La congiuntivite forte nel tuo gattino è molto contagiosa per gli altri.

Tutto ciò che è suscettibile all'infezione. Per questo motivo, l'animale domestico deve essere temporaneamente isolato. Le procedure devono essere eseguite solo con i guanti, dopo il contatto con un animale, le mani devono essere lavate accuratamente.

Un animale domestico dipende al 100% dal suo proprietario. Non sa come procurarsi da solo il cibo e non può usare "medicine" naturali se si ammala. Ecco perché è necessario monitorare attentamente la sua salute e il tempo per rispondere anche a sintomi minori. Gli amanti dei gatti notano spesso che i loro animali domestici iniziano a lacrimare gli occhi. Questa non è una piccola cosa. La malattia è chiamata congiuntivite. In un gatto, si verifica abbastanza spesso e può causare effetti irreversibili.

Descrizione congiuntiva

Sulla superficie del bulbo oculare e l'interno delle palpebre c'è una sottile membrana mucosa. Che si chiama congiuntiva. Il guscio secerne una sostanza mucosa liquida, inoltre, ci sono diverse ghiandole lacrimali. Tutto ciò aiuta a proteggere gli occhi del gatto dall'asciugarsi e dai microtraumi. Nella palpebra superiore, la congiuntiva è ispessita, il che rende possibile la distribuzione del liquido lacrimale durante il lampeggio. Anche la terza palpebra del gatto fa parte della congiuntiva. In uno stato di salute, questa è una piega sottile. Durante la malattia, aumenta drammaticamente e può chiudere l'occhio dell'animale domestico.

Che cosa si chiama congiuntivite?

La congiuntivite in un gatto (e non solo in esso) è un processo infiammatorio nella mucosa dell'occhio. Può essere causato da parassiti, funghi, batteri, virus, allergie, corpi estranei, irritanti, ferite e così via.

I medici considerano la congiuntivite come un sintomo di malattie più complesse. Pertanto, il trattamento viene sempre preso molto sul serio. Avendo trovato la congiuntivite degli occhi nei gatti, il veterinario esegue sempre un esame per capire quale problema è necessario combattere. Il più delle volte, è possibile sbarazzarsi della congiuntivite solo quando la malattia di base viene curata. Ci vuole tempo e fatica dal medico e dal proprietario dell'animale.

Come diagnosticare?

Prima di tutto, il veterinario esaminerà l'animale e prescriverà i test. Questo è l'unico modo per determinare i motivi per cui si è verificata una congiuntivite in un gatto. Molto probabilmente, verrà eseguito un test di biochimica del sangue, inoltre, un campione di scarico oculare verrà inviato per l'analisi.

Quando si effettua una diagnosi, il medico può determinare visivamente la natura della scarica, inoltre aiuta a identificare la causa originale della malattia. Lo scarico dalla congiuntiva sono:

  • specie purulenta, quindi, la causa probabile - un'infezione batterica;
  • specie sierosa (liquido torbido) - infezione virale di accompagnamento;
  • tipo mucoso - compaiono durante reazioni allergiche.

È particolarmente importante analizzare lo scarico nella congiuntivite da clamidia. Perché la clamidia può essere curata solo con antimicrobici specifici.

Forma di congiuntivite nei gatti

La congiuntivite dell'occhio nei gatti, il cui trattamento stiamo considerando, differisce nella forma del decorso della malattia:

  • forma acuta - i sintomi compaiono improvvisamente, i segni clinici di infiammazione sono scarico luminoso, abbondante;
  • forma subacuta - i segni clinici della congiuntivite sono evidenti, ma sono un po 'più deboli che nella forma acuta;
  • forma cronica - lo sviluppo della malattia è in ritardo, la clinica è mite per lungo tempo.

Diagnosticando la congiuntivite nei gatti, il trattamento è correlato con la forma della malattia.

Sintomi della malattia

Ci sono una serie di sintomi comuni caratteristici della congiuntivite di tutti i tipi:

  • Le mucose del gatto sono infiammate e arrossate.
  • Aumento della lacrimazione
  • Scarico osservato di diversi tipi (a seconda del tipo di congiuntivite).
  • Il gatto lava spesso, cercando di pulirsi gli occhi o li sfrega con le zampe.
  • Dopo il sonno, gli occhi "diventano aspri".
  • L'animale strabica e ha paura della luce intensa.
  • In alcuni casi, la cornea è coperta da un film nuvoloso.

Tipi di congiuntivite nei gatti. Catarrale acuto

A seconda delle manifestazioni cliniche, i veterinari secernono diversi tipi di congiuntivite. Per capire come trattare la congiuntivite nei gatti, è necessario capire quale sia la differenza nelle specie. Iniziamo con il tipo catarrale, che scorre in forma acuta. Uno o entrambi gli occhi di un gatto saranno gonfiati, con lacrime copiose. A poco a poco, la lacrimazione sarà sostituita da un denso e nuvoloso essudato, che inizierà ad accumularsi agli angoli degli occhi. Ci saranno grumi che si seccheranno durante il sonno e incolleranno le palpebre.

Congiuntivite cronica catarrale

La congiuntivite catarrale lanciata in un gatto da acuto diventa cronica. La scarica oculare diventa meno abbondante, ma persistente. Spesso si accumulano agli angoli degli occhi con grumi secchi. Gonfiore e infiammazione dell'occhio ben marcati, che a causa della scarica prolungata possono andare alla palpebra. A volte i capelli cadono intorno agli occhi.

Congiuntivite purulenta

La congiuntivite purulenta nei gatti colpisce sempre entrambi gli occhi. Il quadro clinico è classico, ma in aggiunta c'è una mancanza di appetito, uno stato pigro dei muscoli dell'animale, rari lampi, poiché questo processo diventa doloroso. In un gatto, la temperatura può aumentare e le orbite diventano molto gonfie, la congiuntiva e il bulbo oculare diventano rossi. C'è pus con un odore sgradevole.

Congiuntivite follicolare

Il tipo più difficile di malattia è la congiuntivite follicolare. In questo caso, l'occhio si restringe e le palpebre si gonfiano. La membrana mucosa e il bulbo oculare diventano rossi. Secrezioni purulente scorrono da tutti i lati del bulbo oculare e si accumulano sotto la palpebra inferiore. L'area degli occhi dell'animale è molto dolorosa, c'è uno spasmo muscolare delle palpebre.

Infiammazione parenchimale

Il processo copre completamente la presa per gli occhi. Gonfiore osservato, arrossamento e sanguinamento congiuntivale. La congiuntivite parenchimale in un gatto può portare alla perdita della vista. L'animale deve essere mostrato ad un medico il più presto possibile.

Congiuntivite allergica

Il quadro clinico della congiuntivite allergica è leggermente diverso da altri tipi di malattia. L'edema è quasi impercettibile o completamente assente. Ma lo strappo è abbondante, ma lo scarico è completamente trasparente. Se l'animale non viene prescritto terapia antistaminica nel tempo, congiuntivite allergica può trasformarsi in una delle malattie sopra elencate.

Trattamento farmacologico

Il trattamento farmacologico può essere prescritto solo da un veterinario dopo l'esame. Tratta entrambi gli occhi contemporaneamente. Il principio generale di trattare tutti i tipi di congiuntivite è simile:

  • lavaggio;
  • sollievo dal dolore;
  • corticosteroidi;
  • agenti antimicrobici locali in gocce o unguenti;
  • un antibiotico;
  • blocco retrobulbarico di Aurorov.

Tuttavia, la clamidia, la congiuntivite purulenta e follicolare richiede una prescrizione aggiuntiva di antimicrobici.

Se è accertato che la congiuntivite è un sintomo di un'altra malattia, eliminare prima il problema principale.

Aiuta il tuo animale domestico a casa

È improbabile che il proprietario accetti di lasciare l'animale a lungo in una clinica veterinaria per curare la congiuntivite. Nei gatti, il trattamento domiciliare deve essere somministrato con farmaci prescritti da un medico.

La condizione dell'animale facilita notevolmente il lavaggio degli occhi, ma la procedura deve essere il più accurata possibile. La clinica prescrisse il lavaggio con una soluzione debole di permanganato di potassio, una soluzione di furatsilina o acido borico. La medicina tradizionale offre un lavaggio con un decotto di camomilla o calendula. In ogni caso, l'animale deve essere tenuto sulle mani, prima con un tampone o un batuffolo di cotone per ammorbidire le croste essiccate, quindi risciacquare l'occhio con un nuovo tampone, rimuovendo la selezione.

Alcuni proprietari usano per lavare e comprime il decotto di eufrasia, che viene preparato da tre cucchiaini di erbe e 0,5 litri di acqua. Lo strumento viene bollito a fuoco basso e infuso per mezz'ora.

È importante capire che la congiuntivite è un problema difficile. È impossibile cambiare il trattamento prescritto senza permesso. È consentito solo integrarlo con rimedi popolari, ed è consigliabile consultare uno specialista. E se l'animale non viene curato, può perdere la vista.

Gatti pedigree

Sia un animale di razza che la solita "nobildonna" (gatto del cortile preso in casa) possono ammalarsi di congiuntivite. Ma ci sono diverse razze che soffrono di questa infiammazione più spesso. Questi sono persiani, sfingi e gatti britannici. Gli animali di queste razze devono essere monitorati con particolare attenzione e rivolti ai veterinari ai primi segni di infiammazione.

Un gatto può infettare un ospite?

La congiuntivite è contagiosa. E il proprietario e altre famiglie, ospiti e altri animali domestici sono tutti a rischio di infezione. Pertanto, l'animale dovrebbe essere temporaneamente isolato e tutte le procedure mediche dovrebbero essere eseguite con i guanti. Dopo il contatto con un gatto malato, assicurati di lavarti le mani con acqua e sapone.

La congiuntivite è un processo infiammatorio che colpisce la mucosa interna dell'occhio, chiamata congiuntiva. Se noti che il gatto cerca costantemente di sfregare (grattare) l'occhio, che è gonfio, le lacrime abbondantemente e lo scarico dalla mucosa si accumula negli angoli dell'orbita dell'occhio, quindi carattere purulento, benvenuto dal veterinario - questi sono segni di infiammazione in via di sviluppo.

Cause della congiuntivite

Qualunque cosa può essere la causa dell'infiammazione della mucosa interna dell'occhio. Inoltre, a volte la congiuntivite non è una malattia separata, ma accompagna molte infezioni virali o microbiche sistemiche.

Le cause principali della congiuntivite sono:

  • ferite, corpi estranei, lividi, sabbia o terra contaminata (fattori meccanici);
  • irritazione di zenica con varie sostanze chimiche (acidi, fumi tossici o gas);
  • esposizione;
  • parassiti;
  • infezioni batteriche / virali sistemiche;
  • invasione microbica della congiuntiva danneggiata con lo sviluppo di un processo purulento indipendente;
  • transizione dell'infiammazione da tessuti e parti del corpo adiacenti;
  • reazioni allergiche.

Principali sintomi dell'infiammazione congiuntivale

Le manifestazioni cliniche della congiuntivite nella loro forza dipendono dal decorso della malattia:

  • il decorso acuto è accompagnato da un improvviso inizio e da vividi segni clinici di infiammazione con secrezioni copiose;
  • il decorso subacuto si manifesta clinicamente leggermente più debole di quello acuto;
  • il corso cronico è caratterizzato da uno sviluppo lento, un lungo corso e una clinica leggera.

Sintomi comuni di tutte le congiuntiviti in un gatto:

  • infiammazione delle mucose degli occhi, il loro rossore attivo;
  • aumento della lacrimazione;
  • vari tipi di scarico - da purulento mucoso a giallo-verde;
  • i costanti tentativi del gatto di "lavare" l'occhio o graffiarlo (strofinare);
  • occhi aspri dopo il sonno, incollando pus secco;
  • dolore quando lampeggia, strizzando gli occhi, paura della luce;
  • a volte è visibile un film nebbioso sulla cornea.

Per la natura delle secrezioni oculari, è possibile determinare facilmente l'agente eziologico della malattia con l'ulteriore determinazione della causa iniziale dell'infiammazione:

  • secrezione purulenta dovuta alla presenza di un'infezione batterica;
  • le secrezioni sierose (torbide e liquide) accompagnano le infezioni virali;
  • le secrezioni mucose sono solitamente accompagnate da congiuntivite allergica nei gatti.

Se la congiuntivite non è una malattia primaria, allora la clinica sarà dominata dai sintomi di un'altra malattia primaria e la congiuntivite diventerà concomitante.

Uno di questi esempi è la congiuntivite da clamidia nei gatti. L'infiammazione nella clamidia del gatto colpisce non solo gli organi della visione, ma anche l'intero tratto respiratorio superiore - la gola e il nasofaringe. All'inizio un occhio si arrossa e si gonfia, in pochi giorni il secondo si unisce a esso. L'arrossamento va ad aumentare l'irrorazione sanguigna della congiuntiva. La clinica più luminosa e più pesante appare tra 8-13 giorni, poi i sintomi si attenuano nelle prossime 2-3 settimane. Con un'immunità indebolita, la clinica può essere mantenuta per un tempo molto lungo, nonostante il trattamento.

La diagnosi di tale congiuntivite viene effettuata dopo microscopia di laboratorio di secrezioni da sotto la congiuntiva, durante il quale viene rilevata la clamidia. Il trattamento sarà efficace solo se viene rilevato questo tipo di batteri e vengono utilizzati antimicrobici specifici.

Specie di congiuntivite felina per sintomi clinici selezionati

La congiuntivite nei gatti, a seconda del decorso clinico, è:

  1. Catarrale in acuto. L'occhio si gonfia, c'è lacrimazione, che si trasforma in uno scarico di essudato denso e nuvoloso (fluido). Le selezioni si accumulano negli angoli degli occhi, formano dei grumi e dopo un lungo sonno possono incollare le palpebre di un gatto a causa dell'asciugatura. Se tale congiuntivite non viene trattata, la forma acuta diventerà cronica.
  2. Catarrhal cronico. Lo scarico negli occhi è notato in piccole quantità, ma regolarmente. Spesso segnato negli angoli già allo stato secco. Infiammazione con gonfiore espressa distintamente. A causa della lacrimazione prolungata, l'infiammazione passa alle palpebre fino a quando i capelli cadono intorno agli occhi.
  3. La congiuntivite purulenta colpisce spesso entrambi gli occhi contemporaneamente. Oltre alla classica clinica congiuntivale, l'animale ha una diminuzione dell'appetito, letargia, bassa frequenza di battito cardiaco dovuta a dolore, salti in generale temperatura corporea, grave gonfiore dell'orbita, scarico apparentemente purulento con un odore repellente, congiuntiva rossa brillante e il bulbo oculare stesso.
  4. La congiuntivite follicolare nei gatti è la forma più grave della malattia. Questa forma della malattia è accompagnata da un restringimento dell'occhio stesso; il pus scorre da tutti i lati a causa del bulbo oculare, accumulandosi sotto la palpebra inferiore e non solo negli angoli; gonfiore delle palpebre; grave rossore della mucosa e del bulbo oculare stesso; aumento del dolore e dello spasmo muscolare delle palpebre.
  5. L'infiammazione parenchimale copre quasi completamente l'intera orbita. Oltre al gonfiore e arrossamento delle mucose, si nota il sanguinamento congiuntivale. Non avendo fornito un trattamento tempestivo, il gatto potrebbe essere completamente cieco.
  6. La congiuntivite allergica differisce da tutte le altre specie in assenza di edema marcato e lacrimazione abbondante con chiare secrezioni. Se si è in ritardo con la terapia antistaminica e non si elimina un potenziale allergene, questo tipo di congiuntivite può trasformarsi in uno qualsiasi dei precedenti.

La diagnosi viene generalmente effettuata in base ai segni clinici pronunciati della malattia. In alcuni casi, l'analisi di laboratorio delle secrezioni dagli occhi viene effettuata per determinare l'agente patogeno esatto al fine di aumentare l'efficacia della terapia antimicrobica.

Pronto soccorso per un gatto con congiuntivite

Se il proprietario è sospettato che una congiuntivite sia iniziata nei suoi amati baffi, l'immediato ricorso a uno specialista veterinario sarebbe un aiuto ideale. Se non vi è alcuna possibilità o è necessario attendere il tempo, è possibile alleviare le condizioni dell'animale a casa.

Lavaggio oculare

La prima cosa da fare è risciacquare delicatamente l'occhio malato con una soluzione leggermente rosa di manganese o acido borico. Con la stessa soluzione, con tamponi di cotone o dischi di cotone, ammorbidire e rimuovere con cura le croste purulente essiccate risultanti. Per il lavaggio usare:

  • soluzione rosa pallido di permanganato di potassio;
  • Soluzione di furacillina (0,5 g di polvere per 2,5 l di acqua calda bollita);
  • soluzione di acido borico (0,5 cucchiaini di polvere borica per 1 tazza di acqua bollita raffreddata).

Dai mezzi della medicina tradizionale per il lavaggio degli occhi è possibile utilizzare decotti non forti di camomilla o calendula (1 cucchiaino di erba viene aspirato in 0,5 l di acqua bollente, raffreddato a caldo). Solo dopo la pulizia puoi usare i farmaci locali prescritti da un medico.

Per alleviare il dolore sotto la palpebra inferiore, puoi gocciolare 2-3 gocce di novocaina al 2% (spesso disponibile in una cassa di medicina umana). Questo non solo allevia il bulbo oculare, ma allevia anche il gonfiore. Sgocciolare non più di due volte al giorno.

In questo auto-aiuto il primo soccorso a un gatto con congiuntivite è finito. È impossibile auto-medicare e gocciolare eventuali gocce ai gatti negli occhi, non conoscendo il motivo esatto per cui l'infezione è causata. Il trattamento domiciliare della congiuntivite è possibile solo prescritto da un farmaco veterinario.

Il farmaco erroneamente utilizzato per l'autotrattamento può distorcere il quadro clinico della malattia, il che complica ulteriormente la procedura di diagnosi corretta per un veterinario.

La congiuntivite è contagiosa?

La congiuntivite nei gatti è contagiosa, quindi dovrebbe essere escluso il contatto di tutti gli animali domestici con un individuo malato e tutte le manipolazioni con un animale malato dovrebbero essere effettuate con guanti medici o dopo aver lavato accuratamente le mani con acqua e sapone.

Trattamento farmacologico della congiuntivite nei gatti

Come trattare la congiuntivite nei gatti determina solo uno specialista veterinario! La terapia viene eseguita immediatamente in due occhi, indipendentemente dalla differenza nella loro sconfitta, e anche se un lato è visivamente sano.

  • Il principio base del trattamento di tutte le congiuntiviti primarie è quasi lo stesso.
  • C'è una differenza: con le lesioni purulente e follicolari degli occhi, così come la clamidia, insieme con la terapia antibiotica locale, viene somministrato un farmaco comune - farmaci antimicrobici per via orale o intramuscolare.

Se la congiuntivite è un sintomo concomitante di qualche altra malattia, allora nessuno dei farmaci noti lo curerà se non elimini la malattia sottostante.

Innanzitutto, gli occhi vengono lavati come descritto sopra, quindi l'ausilio terapeutico per la congiuntivite consiste in:

  • Sollievo dal dolore
  • Terapia corticosteroidea.
  • Terapia antimicrobica locale (collirio e unguenti).
  • Terapia antibiotica generale.
  • Terapia del tessuto per processi cronici prolungati.
  • Blocco retrobulbare (secondo Aurorov).

Sollievo dal dolore

Novocaina 2%

2-4 gocce sotto la palpebra inferiore due volte al giorno. Non più di 5 giorni.
Effetti collaterali: raramente reazioni allergiche.
Controindicazioni: reazioni individuali.
Prezzo: 30-40 rubli.

Novokin può essere sostituito dal 2% di lecocaina. L'uso di questo farmaco umano è consentito solo per uso esterno e sotto il controllo di un veterinario, da allora A causa delle sue proprietà, la lidocaina è tossica per i gatti e può causare gravi reazioni allergiche, anche shock anafilattico.

corticosteroidi

desametasone

1-2 gocce nella cavità della congiuntiva tre volte al giorno prima che l'edema e il prurito diminuiscano.
Effetti collaterali: reazioni di irritazione locale.
Controindicazioni: sensibilità individuale.
Prezzo: 55-65 sfregamenti.

I corticosteroidi sono meglio presi con i cheratoprotettori (ad esempio, lacrime artificiali). I corticosteroidi possono agire distruttivamente sulla cornea degli occhi felini in violazione del dosaggio o del corso del trattamento.

Gocce antimicrobiche veterinarie e pomate per gli occhi

1-2 gocce in ciascun occhio 3-5 volte al giorno per 7-14 giorni. Ripeti il ​​corso dopo una settimana se la congiuntivite cronica.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: -

1-2 gocce fino a 4 volte al giorno in un corso da 7 a 10 giorni.

Effetti collaterali: -
Controindicazioni: reazioni individuali alla gentamicina.

Tsiprovet

1-2 gocce di soluzione in entrambi gli occhi per 1-2 settimane.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: risposta individuale alla ciprofloxacina.

Prezzo: 144-170 rubli.

DECT-2

Gocciolare 2-3 gocce negli occhi colpiti 2-3 volte al giorno per 5-10 giorni prima che i sintomi scompaiano.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: alta sensibilità alla composizione.

Prezzo: 125-132 rubli.

Lakrikan

1-2 gocce gocciolano negli occhi 2-3 volte al giorno per 8-12 giorni.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: intolleranza alla composizione.

Prezzo: 112-135 rubli.

Konyunktivin

1-2 gocce nell'occhio, tirando indietro la palpebra inferiore, tre volte al giorno per 3 giorni.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: reazioni individuali.

Prezzo: 200-240 rubli.

Congiuntivina (unguento)

2-3 gocce di unguento liquido giacciono nel sacco congiuntivale tre volte al giorno per 7-10 giorni fino a quando la clinica scompare completamente.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: sensibilità individuale.

Prezzo: 120-145 rub.

Lacrymine asettico

2-3 gocce tre volte al giorno o quattro volte al giorno prima che i sintomi della malattia scompaiano in modo costante (ma non meno di 5 giorni).
Reazioni avverse: -
Controindicazioni: -

Prezzo: 135-155 rubli.

Misophen (unguento)

Non una grande quantità di pomata giace sotto la congiuntiva inferiore due volte al giorno (ogni 12 ore).
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: aumento delle reazioni ai componenti.

Prezzo: 306-355 sfregamenti.

Optimun (unguento)

Fino a 1 cm di unguento viene applicato sulla cornea o sotto la congiuntiva dopo aver pulito gli occhi ogni 12 ore.La durata del trattamento è di 5-7 giorni.
Effetti collaterali: aumento della lacrimazione per un migliore lavaggio degli occhi, reazione locale, gonfiore da sovradosaggio.
Controindicazioni: infezioni fungine e virali.

Prezzo: fino a 2000 rubli.

Tetraciclina pomata 1%

Una piccola quantità del farmaco viene posta per la palpebra inferiore e massaggia delicatamente i movimenti distribuiti sulla superficie interna dell'occhio. Frequenza fino a 5 volte al giorno durante la settimana. Si consiglia di indossare un collare veterinario per eliminare l'unguento per leccare.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: non interferire con altri preparati oftalmici locali.

Forse l'uso di colliri umani:

  • Floksal;
  • levofloxacina;
  • Gocce di levomicetina;
  • tsiprolet;
  • Tobrex;
  • Tobradeks.

Le gocce umane non sono esattamente ideali per il dosaggio e possono essere strettamente specializzate per gli agenti che causano la congiuntivite. Tali farmaci il più spesso causano effetti collaterali e reazioni allergiche. L'appuntamento, il dosaggio e il trattamento prescritti solo da un veterinario.

Importante: di tutte le goccioline umane, l'uso di Albucid (sulfacil sodico) è vietato ai gatti - oltre a una grave irritazione locale, è possibile ottenere una bruciatura della cornea.

Terapia antibiotica generale

Ciprovet (ciprofloxacina)

Intramuscolare al ritmo di 5-20 mg / kg di peso corporeo, tenendo conto della gravità di un'infezione oculare. La dose è divisa in 2 e somministrata a intervalli regolari della giornata. Corso: 5-7 giorni. Applicare e congiuntivite da clamidia.
Effetti collaterali: disidratazione dei tessuti (è necessario fornire acqua sufficiente).
Controindicazioni: gatte gravide, problemi ai reni e al fegato.

Prezzo: 350-420 rubli.

eritromicina

Efficace nelle lesioni da clamidia. 2-10 mg per via intramuscolare una volta per almeno 7 giorni. Oralmente - la dose è aumentata di 1,5 volte.
Reazioni avverse: l'uso a lungo termine può causare un malfunzionamento del fegato.
Controindicazioni: -

tetraciclina

È ben manifestato nella clamidia, accompagnato da congiuntivite, così come nella sconfitta degli occhi di eziologia poco chiara. Dose 5-10 mg / kg 2-3 volte / die. (dalla gravità della malattia). Corso: 5-7 giorni. Pre-divorziato nell'1-2% Novokain.
Effetti collaterali: reazione locale nel sito di iniezione, allergia, effetto epatotossico con uso prolungato e sovradosaggio.
Controindicazioni: gravidanza.

Gli antibiotici di cui sopra possono essere acquistati non solo nelle farmacie veterinarie, ma anche in quelle umane. I dosaggi devono essere mantenuti come nelle formulazioni animali.

Terapia del tessuto

TES-normin

Diluito 1: 1 con novocaina allo 0,5%. 0,1 ml iniettati per via sottocutanea e ripetere dopo 7 giorni. Solo 3-5 iniezioni.
Effetti collaterali: -
Controindicazioni: non applicare in presenza di problemi al fegato.

Placenta emulsionato e denaturato (Placentolo)

A 0,2-1 ml per via sottocutanea in peso del gatto per 5-7 giorni ogni 24 ore
Reazioni avverse: -
Controindicazioni: -

Prezzo: 300-400 rubli.

Blocco retrobulbare con novocaina secondo Aurora

L'essenza del blocco è nell'iniezione iniettata di 3-4 ml di novocaina allo 0,5% nello spazio dietro il bulbo oculare, dove muscoli, grasso e nervi si trovano attraverso la palpebra. Condotto solo da uno specialista! L'iniezione ripetuta viene eseguita dopo 4-5 giorni, ma in genere una volta sola. Dona un ottimo effetto curativo.

La congiuntivite felina è una grave malattia contagiosa che deve ricevere adeguata attenzione. Il punto principale del trattamento tempestivo è impedire all'animale di perdere la vista.

È molto doloroso vedere il tuo amato animale domestico soffrire, specialmente quando non sai come aiutare. In questo articolo, il sito Koshechka.ru ti dirà cos'è la congiuntivite nei gatti e come combatterla.

Cause di malattia

La congiuntivite è un'infiammazione del cosiddetto secondo secolo, un film bianco. La malattia è molto spiacevole per i gatti, perché causa forti dolori. In una situazione del genere, la cosa principale è di notare e iniziare il trattamento in tempo. Quindi, parliamo dei "colpevoli" della congiuntivite.

  • Prodotti chimici domestici Oggi è difficile immaginare di pulire l'appartamento, lavare o lavare i piatti senza prodotti chimici. Le sostanze contenute in esse causano danni alle mucose dell'animale, causando varie malattie.
  • Piante da fiore Il polline in questo caso agisce come un allergene.
  • Cosmetici colorati (specialmente profumi e deodoranti)
  • Batteri e parassiti possono essere il motivo per cui gli occhi di un gatto si infittiscono.
  • Funghi. I funghi muffa possono causare malattie in tutte le famiglie che non sospettano nemmeno chi si trova accanto a loro (ad esempio dietro una cassettiera).
  • Malattie infettive
  • Reazione allergica alle droghe
  • Corpi estranei A volte le particelle di polvere e sporcizia non vengono rimosse dalle lacrime, ma sono bloccate nelle pieghe della palpebra, causando infiammazione.
  • Danno meccanico Varie lesioni e lesioni possono causare infiammazioni purulente, se il tempo non inizia il trattamento.

Congiuntivite nei gatti: sintomi o prime "campane"

  • rossore
  • infiammazione
  • Occhi d'acqua
  • Pet spesso lava e graffia gli occhi
  • Gli occhi del gatto si infittiscono
  • I capelli intorno agli occhi diventano marroni.
  • Apatia, perdita di appetito e sonnolenza
  • Kitty socchiude gli occhi o non apre gli occhi
  • Un film nuvoloso appare sul bulbo oculare.
  • L'animale reagisce bruscamente alla luce intensa: nasconde

Non è necessario essere uno specialista certificato per notare che l'animale inizia a ammalarsi. Pertanto, se lei ha i sintomi di cui sopra, è necessario contattare immediatamente un veterinario. Solo le misure operative ti aiuteranno ad alleviare le sofferenze del tuo animale e ad evitare conseguenze disastrose.

Come curare la congiuntivite in un gatto: consigli popolari

La congiuntivite è una malattia grave, quindi i metodi popolari non possono curare un animale malato, ma con il loro aiuto puoi alleviare la sofferenza del tuo animale domestico. Tali metodi sono buoni solo in una fase precoce della malattia.

Se noti che il gatto ha occhi lacrimosi, puoi pulirli con una soluzione calda di camomilla, oolico o tè. È meglio pulire con un bendaggio piegato, come da cotone, bastoncini e altre cose, le fibre possono rimanere negli occhi, il che aggraverà la situazione. Dalle stesse infusioni si può comprimere l'animale.

È anche molto importante rimuovere regolarmente i ciuffi marroni intorno agli occhi. Se ciò non viene fatto, si può sviluppare una dermatite. Il gatto graffia spesso l'occhio, causando ancora più infezioni.

Molto bene rimuove le sensazioni dolorose di gonfiore e olio di mandorle. Può essere usato in parallelo con altri farmaci. Drip bisogno di 2-3 gocce più volte al giorno. L'infusione di calendula ha le stesse proprietà.

La congiuntivite in un gatto può essere sospettata se l'animale strabica, un occhio è più piccolo dell'altro, ecc.

Se gli occhi del gatto sono molto insanguinati, puoi provare a batterlo con l'albumina, anche se ci sono molte opinioni contrastanti su di esso.

Per esperienza personale, noto che questo strumento mi ha aiutato. Un bel giorno, ho notato che il gattino non apre gli occhi. Dopo di ciò, ho iniziato a pulire e gocciolare albumina come suppurazione. Quattro giorni dopo, gli occhi del bambino brillarono di nuovo.

Per le infezioni interne, l'unguento tetraciclino aiuta bene. Dovrebbe essere posizionato sotto la palpebra almeno due volte al giorno.

Ma vale la pena notare che mentre si provano vari metodi, la malattia può peggiorare. Pertanto, è meglio non sperimentare con la salute del tuo animale domestico, ma per contattare immediatamente un veterinario, raccomanda ko6e4ka.ru.

Congiuntivite felina: raccomandazioni dei veterinari

Quando gli occhi di un gatto si infamano, il trattamento viene prescritto in base al grado di congiuntivite (catarrale, purulenta, flemmonica, follicolare), che viene determinato dal medico dopo l'esame e basato sui risultati dei test. È necessario elaborare entrambi gli occhi contemporaneamente, per la prevenzione e la prevenzione della seconda malattia.

Il trattamento deve essere effettuato chiaramente secondo le raccomandazioni prescritte dal medico. Solo in questo caso, aiuterai la tua cara rapidamente e senza conseguenze a far fronte alla malattia.

In primo luogo, prescrivere unguenti o gocce di congiuntivite per gatti contenenti antibiotici (unguento tetraciclina, cloramfenicolo).

Per ridurre il gonfiore, si raccomanda di gocciolare una soluzione di idrocortisone e novocaina.

Con l'esacerbazione o la transizione della malattia in una forma più complessa, le iniezioni di antibiotici vengono aggiunte al trattamento principale. Possono anche prescrivere un ciclo di vitamine A, C o E.

Non dimenticare di pulire regolarmente gli occhi del tuo gatto dallo scarico. Dopotutto, queste piccole misure preventive aiuteranno in futuro ad evitare grandi problemi. E in cambio, il favorito grato ti farà sempre piacere con gli occhi chiari.

Bruslik Maria - in particolare per Koshechka.ru - un sito per amanti... per te!

Altri Articoli Su Infiammazione Dell'Occhio